Domenica, 06 Giugno 2021 11:27

CORONAVIRUS/ Lopalco “dal 23 agosto vaccinazioni nelle scuole pugliesi per gli studenti dai 12 anni in su” In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

“Gli studenti delle scuole pugliesi dai 12 anni in su, dal 23 agosto avranno sessioni di vaccinazione dedicate a cura delle Asl e degli uffici scolastici". Lo ha annunciato l'assessore regionale alla sanità, Pier Luigi Lopalco. L'obiettivo della Regione è raggiungere la più vasta "platea di giovani nei tempi più corretti dal punto di vista sanitario per metterli in sicurezza prima dell’avvio del nuovo anno scolastico. Per questo si procederà come per i maturandi e il personale scolastico, procedendo scuola per scuola. Ma c’è di più. Chi dovesse avere necessità di vaccinarsi subito per motivi di studio all’estero potrà accedere a una corsia prioritaria sul sito La puglia ti vaccina”, ha aggiunto Lopalco. Nel pomeriggio, infatti, l'assessore assieme al direttore di dipartimento Salute Vito Montanaro e secondo quanto stabilito dalla Cabina di regia, ha inviato alle Asl e alle aziende ospedaliere una circolare con un aggiornamento del Piano vaccinale regionale anticovid. 

 

La circolare introduce accanto al sistema classico di prenotazione del vaccino (sito La Puglia ti vaccina, numero verde, farmacup) anche queste possibilità: per la vaccinazione della popolazione studentesca dai 12 anni compiuti in su, questa sarà programmata dal 23 agosto con il richiamo a partire dal 13 settembre. I Dg delle Asl con il coinvolgimento dell’USR e degli uffici provinciali scolastici predisporranno i programmi operativi delle giornate di vaccinazione, al fine di assicurare la massima copertura vaccinale per l’inizio dell’anno scolastico. Le persone che per necessità di studio debbano andare all’estero, per vaccinarsi utilizzeranno il sito lapugliativaccina.regione.puglia.it con il form “manifestazione di interesse”. Le Asl organizzeranno sedute dedicate di vaccinazione. Per le vaccinazioni sui luoghi di lavoro: si potrà dare avvio alle vaccinazioni per i lavoratori a condizione che i NOA Covid-Vacc delle Asl, abbiano una congrua quantità di vaccini disponibili per la soddisfazione delle istanze, in base alle previsioni di consegna e di programmazione. 

Ultima modifica il Domenica, 06 Giugno 2021 11:31