Giovedì, 03 Giugno 2021 14:57

BONIFICA/ Pioppi in Mar Piccolo, SailGP sostiene il progetto per un futuro sostenibile del territorio tarantino, alla piantumazione anche il campione Russell Coutts In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

 Un’area sul Mar Piccolo di Taranto che era una ex fabbrica di armi nell’800, poi divenuta una discarica abusiva con sversamenti incontrollati di oli fluidi dielettrici che hanno portato alla contaminazione da Pcb (policlorobifenili) e metalli pesanti, sarà adesso disinquinata e bonificata grazie ai pioppi. Si tratta di una zona umida ricca di aironi, cigni, anatre e trampolieri. In vista dell’Italy Sail Grand Prix in programma a Taranto il 5 e 6 giugno - si tratta del campionato internazionale per i catamarani  F50 - SailGP ha avviato oggi l’iniziativa di biorisanamento che risponde al programma  #raceforthefuture, la cui finalità è quella “un mondo alimentato dalla natura”. Per offrire “un contributo al futuro sostenibile del territorio tarantino”, SailGP ha così deciso di sostenere il progetto “Il vento in pioppo” di Irsa-Cnr e del Dipartimento di Biologia dell'Università di Bari in collaborazione col Programma ARCA (Ambasciatori di Ricerca, Conoscenza, Ambiente), e ha finanziato finanziando la piantumazione di pioppi in un’area di contrada Cimino-Manganecchia nei pressi del Mar Piccolo. 

 

La piantumazione di oggi segue quella avviata da Irsa-Cnr  e dal Dipartimento di Biologia dell’Università di Bari che, sempre in alcune zone contaminate di quest’area, hanno piantumato 600 talee di pioppo tra il 2013 e il 2015, verificando la completa decontaminazione di alcuni siti. I pioppi, infatti, associano alla rilevante capacità di depurare l'aria (sottraendo all'atmosfera tra i 70 e i 140 litri di anidride carbonica ogni ora, cedendone altrettanti in ossigeno) quella di degradare i contaminanti organici e di rendere meno tossici i metalli pesanti, inibendo la contaminazione della falda. Alla piantumazione di oggi ha partecipato il ceo di SailGP, Russell Coutts, medaglia d’oro olimpica e cinque volte vincitore dell’America’s Cup, per il quale “Taranto ha intrapreso un’importante transizione adottando, negli ultimi anni, misure concrete per affrontare le sue principali criticità ambientali e trasformarsi in una città ecosostenibile”. “ SailGP mette a disposizione delle città che ci ospitano, compresa Taranto, una piattaforma per educare e coinvolgere le persone, così da accelerare il passaggio verso un futuro più pulito. Sosteniamo pienamente l’impegno del Comune per la rigenerazione del territorio e siamo orgogliosi di far parte del loro percorso”, ha detto ancora Russel Coutts, annunciando che SailGP lancia anche una “attività  di crowdfunding “Adotta un pioppo” che promuoverà durante il suo tour mondiale”. Intanto sabato e domenica prossima il Mar Grande di Taranto ospiterà la seconda tappa, ed unica italiana, di SailGP. Gli equipaggi di 8 Paesi si sfideranno per due giorni su catamarani che raggiungono la velocità di 50 nodi orari, pari a 100 chilometri orari. Partito ad aprile dalle Bermuda, l’evento di nautica andrà a luglio a Plymouth in Inghilterra. “Quando abbiamo selezionato SailGP e abbiamo deciso di investire in una partnership duratura con la vela internazionale, non lo abbiamo fatto solo in considerazione degli aspetti connessi all’attesa ricaduta economica e di immagine. Abbiamo scelto l'organizzazione guidata da Russell Coutts perché nei valori di SailGP un ruolo cruciale è assunto dai temi della transizione ecologica, della neutralità climatica, di un modello di sviluppo sostenibile e resiliente, tutto quello che i cittadini ci hanno chiesto”. Lo ha detto oggi il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci. 

Letto 158 volte