Lunedì, 29 Marzo 2021 15:12

CORONAVIRUS/ Vaccini a fragili e over 70, non serve prenotare ma va confermata l’adesione In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Non serve la prenotazione per vaccinarsi ma si viene chiamati in base ad un sistema automatico della Regione Puglia. La nuova modalità è stata introdotta per la categoria fragili e poi estesa alle altre, a partire da quella 70-79 anni, per la quale da oggi dovrebbero essere visibili (sul sito Puglia Salute) i calendari.

    Agli over70 si chiede di confermare l’adesione - tramite piattaforma on line, numero verde o farmacie - per consentire una migliore organizzazione. Le adesioni si aprono alle ore 14. Il sistema sanitario regionale definisce il calendario di offerta vaccinale, procedendo in ordine di anzianità e sulla base della disponibilità dei vaccini. Oggi si parte con le adesioni di 79enni e 78enni, ovvero dai nati dal 1 gennaio 1942 al 31 dicembre 1943. E poi via via verranno sbloccate le altre fasce di età in base alla disponibilità dei vaccini. “Non è necessario prenotare - è stato spiegato dalla Regione Puglia - chi vuole vaccinarsi deve soltanto accedere al servizio e confermare la propria adesione per visualizzare data e luogo dell’appuntamento”. Il sistema delle prenotazioni in Puglia è stato utilizzato per il personale sanitario e pe gli Over80 ma è stato poi sostituito da un sistema automatico, che attribuisce la data di vaccinazione ai cittadini in base alla data di nascita. I “fragili” vengono invece contattati dai centri in cui devono recarsi, in base alle indicazioni dei medici di famiglia, che nelle scorse settimane, sono state fornite alla Regione.

    In totale sono 568.795 le vaccinazioni effettuate sino ad oggi in Puglia, di queste 182.504 sono a cittadini ultraottantenni. A proposito di questi ultimi, sono da poco iniziate le somministrazioni delle dosi domiciliari. La campagna è proseguita anche nel week end: a Bari e Brindisi sono stati vaccinati trapiantati e dializzati, oggi si prosegue a Foggia, Barletta e Lecce, e mercoledì 31 marzo a Taranto.