Lunedì, 15 Febbraio 2021 21:45

CORONAVIRUS/ “Nel Tarantino situazione esplosiva” Cgil, Cisl e Uil chiedono incontro urgente al dg dell’Asl In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

“Alla luce delle drammatiche evidenze che continuano a manifestarsi nella nostra provincia in materia di contagi epidemiologici, chiediamo un incontro urgente al massimo referente sanitario territoriale”. È la richiesta inviata oggi da Cgil, Cisl e Uil Taranto al direttore generale Asl Taranto, Stefano Rossi, a seguito dell’evoluzione negativa del Covid nel Tarantino. “A preoccupare - dicono i sindacati - è il piano vaccini e la scansione temporale con cui saranno raggiunti i cittadini molto anziani o quelli che meritano una copertura vaccinale immediata a causa del lavoro che svolgono”. Le confederazioni evidenziano poi lo stato delle Rsa, le residenze assistenziali per anziani che Cgil, Cisl e Uil ritengono “da sempre vere e proprie bombe ad orologeria per i focolai territoriali”, nonché richiamano l’attenzione del dg Rossi “su tutte le altre prestazioni sanitarie che il Covid ha fatto arretrare”. “Non c’è più tempo da perdere - ribadiscono dopo la conferenza stampa di qualche giorno fa i vertici tarantini di Cgil, Cisl e Uil - e le istituzioni sanitarie condividano con la comunità azioni di sostegno ad una guerra che non si vince da soli”.