Sabato, 13 Febbraio 2021 08:58

AMBIENTE/ Poliba e Arpa alleati contro l’inquinamento, a Taranto modello di sviluppo finito In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

“Il caso Taranto ha dimostrato drammaticamente come il precedente modello di sviluppo sia finito, ma allo stesso tempo rappresenta una grande opportunità per chi ha imparato la lezione e vuole cambiare passo. Per queste ragioni, collaboriamo con Arpa Puglia, un punto di riferimento per la tutela dell’ambiente nel territorio, intorno al quale potremo aggregare istituzioni, enti, imprese e associazioni che condividono gli stessi obiettivi e che hanno compreso il valore di un ecosistema fondato sull’innovazione”. Cita, a titolo di esempio, l’inquinamento causato per anni dalla grande acciaieria di Taranto e il relativo, pesante impatto ambientale, il rettore del Politecnico di Bari (Poliba), Giuseppe Cupertino, commentando l’accordo tra Politecnico e Arpa Puglia, l’Agenzia per l’ambiente della Regione Puglia. Con l’accordo, firmato oggi, Poliba e Arpa Puglia effettueranno “iniziative di ricerca di base ed applicata sugli elementi dell’ambiente fisico sui fenomeni di inquinamento, sulle condizioni generali di rischio ambientale nel corretto uso delle risorse naturali e sulle forme di tutela dell’ecosistema”. L’accordo quadro è di collaborazione scientifica tra i due soggetti ed assegna “priorità alle tecnologie innovative negli insediamenti industriali della regione contro l'inquinamento”. “Questa iniziativa - dichiara Vito Bruno, direttore generale di Arpa Puglia - rientra nell'ambito delle attività promosse dalla direzione generale dell'Agenzia per consolidare e rafforzare la capacità di fare sistema con soggetti pubblici della ricerca così da integrare la funzione tipica di controllo dell’Agenzia con l’attività di studio e ricerca orientate verso tecnologie innovative finalizzate al monitoraggio delle varie matrici ambientali”. All’accordo quadro, si spiega, “seguiranno specifici accordi attuativi su materie di studio e progetti. Le attività condotte dal Politecnico di Bari si integreranno con le corrispondenti attività e servizi erogati dall’Arpa, dedicate soprattutto alla prevenzione e tutela ambientale, alla salute dei cittadini, al corretto uso delle risorse naturali e tutela dell'eco-sistema”. 

Letto 129 volte