Giovedì, 21 Gennaio 2021 08:17

IMPRESE/ Sportelli CdC “saldo positivo tra iscrizioni e chiusure, ad aprile più chiari gli effetti della pandemia” In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

“È positivo il saldo fra iscrizioni e cessazioni e, di conseguenza, lo è anche il tasso di crescita annuale. Può apparire strano, considerata la drammatica realtà che le nostre imprese vivono ogni giorno”. A spiegarlo è il presidente della Camera di Commercio di Taranto, Luigi Sportelli, commentando i dati 2020 che vedono iscritte 2.415 imprese e cancellate 1.912": "Risulta, dunque, positivo il saldo in valore assoluto con +503 unità”, segnala.

    “Anche a livello di settori - rileva ancora Sportelli - i tassi di crescita annuale hanno tutti il segno +, ad esclusione dell’agricoltura e delle attivita manifatturiere. Tuttavia il territorio ha un 'sentiment' diverso, percepisce un decadimento del sistema delle imprese ed un progressivo impoverimento. Non è sbagliato perché una nuova impresa non vale quanto una che chiude. Con quest’ultima, perdiamo valore aggiunto, occupazione, competenze e, troppo spesso ormai, tradizione. Con una nuova iscritta accendiamo una speranza, ma probabilmente ancora non la necessaria produzione di ricchezza”.

    “Gli effetti statistici delle chiusure di fine anno sono visibili pienamente con i dati al primo trimestre dell’anno successivo - prosegue - quindi oggi leggiamo i numeri di un sistema che non è crollato dal punto di vista numerico. Ad aprile 2021, potremo valutare meglio gli effetti della pandemia sul quadro imprenditoriale e fare una valutazione probabilmente più aderente alla percezione anche rispetto al valore aggiunto e all’occupazione”. In riferimento al Contratto istituzionale di sviluppo per Taranto e al lavoro di coordinamento del sottosegretario alla presidenza del Consiglio Mario Turco, Sportelli si dice però “certo che stiano già intervenendo eventi positivi con riferimento agli ingenti e crescenti investimenti previsti dal Governo per il nostro territorio. Questo farà sì che si attiverà una crescita vera e di lungo termine”. 

Ultima modifica il Giovedì, 21 Gennaio 2021 08:19