Martedì, 05 Gennaio 2021 14:06

CORONAVIRUS/ Donna medico del 118 positiva dopo prima dose di vaccino “ora aspetto di fare il richiamo” In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

 

 Una donna, medico del 118 della Bat, è risultata positiva al Covid-19 a distanza di oltre una settimana dalla somministrazione della prima dose del vaccino Pfizer. Esattamente come accaduto a una collega di Palermo qualche giorno fa. La professionista si è presentata in ospedale a causa dell'insorgenza di sintomi tipici del Covid e si è sottoposta al test molecolare, che ha confermato il contagio. L'accaduto sarebbe in linea con quanto stabilito dagli studi clinici sull'affidabilità del vaccino: l'infezione può sorgere dopo la somministrazione della prima dose, perché la risposta immunitaria si sviluppa solo 7 giorni dopo l'inoculo della seconda dose (che il medico non ha ancora ricevuto). La dottoressa, come confermato dalla Asl Bt, si trova in isolamento a casa e le sue condizioni sono buone. 

 

“Sto bene e sono assolutamente tranquilla. La mia positività  non è connessa con il vaccino e spero di poter fare il richiamo già programmato. Sono operativa sull'emergenza Covid dal primo momento e sostengo fortemente la necessità di fare il vaccino. Lo avrei fatto il primo giorno se non fossi stata in turno". Lo dice la dottoressa del 118 della Asl Bt (che preferisce rimanere anonima), risultata positiva al Covid-19 ad alcuni giorni di distanza dalla somministrazione della prima dose di vaccino Pfizer. La professionista è a casa. "Faccio questo lavoro da anni e lo amo - dice ancora la professionista - per questo rispetto e ammiro chiunque si impegni con serietà e amore per il prossimo. Abbiamo una sanità fatta di gente che ha come scopo curare gli altri, prendersi cura di tutti indistintamente e per questo - conclude - credo fortemente nei vaccini, nella competenza dell'uomo e nel progresso della scienza".