Mercoledì, 16 Dicembre 2020 08:29

CANTIERE TARANTO/ Assegnati dal Cipe i 50 milioni per la realizzazione dell’Acquario Green In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

 “Il Cipe ha assegnato le risorse al progetto dell’Acquario Green di Taranto”. Lo annuncia il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, con delega alla Programmazione economica, Mario Turco. L’Acquario, spiega Turco, “prevede la creazione di un Osservatorio sul Mar Piccolo per la tutela della biodiversità, la ricerca universitaria e scientifica; l’implementazione e la valorizzazione della produzione della mitilicoltura locale; la creazione di spazi adibiti al salvataggio, recupero, e riabilitazione di specie marine protette e ad attività di cetaceo terapia per persone con disabilità e autistiche”. “L'Acquario Green - aggiunge - sarà anche un grande attrattore turistico-culturale per i Giochi del Mediterraneo 2026 che si svolgeranno nella città di Taranto”.

 

Turco spiega che “il costo complessivo dell’intervento è di 50 milioni di euro”. Di questi, 1,5 milioni resi disponibili dalla struttura di missione Investitalia per la progettazione preliminare e definitiva che è stata già avviata. Ci sono poi ulteriori 48,5milioni a valere su risorse FSC 2014-2020 da destinare “a progettazione esecutiva, realizzazione della struttura e copertura degli oneri connessi. La tempistica di attuazione proposta prevede il completamento della progettazione definitiva entro la fine del 2021, l’affidamento della realizzazione entro il terzo trimestre 2022 e la conclusione dei lavori entro il 2025”. L’Acquario Green è uno degli interventi contemplati dal Contratto istituzionale di sviluppo Taranto già passato al vaglio del Tavolo istituzionale permanente e confermato anche a Taranto nella visita del premier Giuseppe Conte lo scorso 12 ottobre. Sorgerà nell’area della ex stazione torpediniere della Marina Militare in Mar Piccolo che quest’ultima ha ceduto all’Autorità portuale di Taranto che la riconvertirà per finalità turistiche e nautiche. Il progetto è stato condiviso con una serie di associazioni ambientaliste e impegnate sul fronte del mare col quale Turco ha avuto degli incontri nelle scorse settimane.