Domenica, 08 Novembre 2020 18:02

CORONAVIRUS/ Il sindaco di Taranto “i dirigenti scolastici non evadano l’ordinanza regionale richiamando tutti in presenza, occorre prudenza” In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

“I dirigenti scolastici non devono frettolosamente e perentoriamente evadere dalle responsabilità dell'ordinanza regionale, richiamando tutti alla didattica in presenza già da domani”. Lo dichiara il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, intervenendo sulla querelle scoppiata in Puglia a seguito dell’ordinanza del governatore regionale Michele Emiliano. Per il sindaco di Taranto, “occorre prudenza e un grande sforzo operativo, il Covid-19 sta riempiendo le corsie dei nostri ospedali. Aumentano i decessi - dice il sindaco Melucci -, la situazione non va presa alla leggera, e per chi decide di rientrare a scuola il rispetto delle regole deve essere ancora più stringente”. 

 

 “Per la scuola è in vigore una ordinanza regionale" afferma ancora il sindaco di Taranto che chiede di “garantire massima flessibilità a tutti”. “Siamo vicini a tutti i nostri dirigenti scolastici in questo momento così complesso - dice il sindaco di Taranto - e intendiamo rafforzare il nostro supporto tecnico-organizzativo, per colmare lacune che non sono di stretta competenza del Comune di Taranto”.

”Martedì prossimo - annuncia Melucci - sentiremo tutti i dirigenti scolastici e anche le organizzazioni sindacali, per comprendere come ricercare insieme un punto di equilibrio e sostenere al meglio la didattica mista. Hanno ragione, probabilmente, quegli addetti ai lavori che chiedono di abituarci e strutturarci ad un sistema di stop&go per la didattica in presenza”.