Lunedì, 12 Ottobre 2020 17:00

UNA GIORNATA PARTICOLARE/ Conte “tornerò per dedicarmi solo alla questione ex Ilva, chiudere un polo siderurgico è un problema di sistema ma noi vogliamo accelerare la transizione verde” In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

 Sull’ex Ilva, ora ArcelorMittal, “ritornerò e dedicherò una giornata apposita. Come ho sempre fatto. Io sono andato due volte nello stabilimento”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte nel punto stampa in Prefettura a Taranto prima di incontrare una delegazione di sindacalisti.     “Informerò sullo stato del negoziato”, ha spiegato Conte a proposito dell’incontro con le sigle sindacali. “Noi stiamo lavorando - ha proseguito - su questo negoziato perché abbiamo coinvolto la parte pubblica. In particolare c’è il soggetto che è destinatario di questo coinvolgimento pubblico, che è Invitalia, che sta lavorando con ArcelorMittal per perseguire quegli obiettivi che ci siamo riproposti”. 

 

“Chiudere un polo siderurgico in Italia - ha aggiunto Conte - è un problema di sistema, ma noi vogliamo rendere e accelerare la transizione energetica, verde. Arrivano anche i soldi del Recovery Fund. Abbiamo la possibilità di farlo. Abbiamo la possibilità di perservare occupazione” e “fermo restando questo passaggio, oggi abbiamo sottoscritto vari contratti. Vogliamo offrire un riscatto - ha rilevato Conte a proposito di Taranto - economico, sociale e culturale  a questo territorio sofferente”. “Alla luce della differenza, del dolore, della rabbia di questa comunità, alcuni progetti vanno proprio in questa direzione. Oggi abbiamo posto la prima pietra dell’ospedale San Cataldo. Oggi abbiamo inaugurato il corso di laurea in Medicina e Chirurgia, un corso di laurea autonomo. Ancora investiremo - ha dichiarato il premier - in particolare specializzando una ricerca che sarà per quanto riguarda l’infortunistica sul lavoro e le tutele dei lavoratori”.

    “Cercheremo di offrire delle risposte mirate per questo territorio” ha aggiunto Conte. Col contratto per l’ex yard Belleli, il premier ha spiegato “che abbiamo attirato l’interesse di un leader mondiale nella cantieristica di eccellenza, il gruppo Ferretti. Stiamo facendo una serie di interventi e di progetti ma ne arriveranno ancora altri” ha concluso il presidente del Consiglio.