Martedì, 06 Ottobre 2020 13:05

CICLISMO/ Giro d’Italia, c’è attesa a Taranto e a Grottaglie. Venerdì 9 scuole chiuse In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Taranto e Grottaglie si preparano ad accogliere nella mattinata di venerdì prossimo il transito del Giro d’Italia nella tappa da Matera a Brindisi. I due sindaci, Rinaldo Melucci per Taranto e Ciro D’Alò per Grottaglie, hanno già disposto, con ordinanze, che per il 9 ottobre le scuole di ogni ordine e grado restino chiuse. Il sindaco D’Alò specifica che “la decisione di chiudere le scuole è un provvedimento necessario per evitare disagi alla circolazione e regolare l’afflusso ed il deflusso da e per la città”. Stessa motivazione per il sindaco di Taranto, che dalla chiusura del 9 ottobre ha però esentato le scuole che hanno sede nei quartieri Tamburi, Paolo VI, Talsano, Lama e San Vito, in quanto non toccati dalla gara ciclistica. Anche a Taranto, spiega il sindaco, “il provvedimento si è reso necessario, data la contestuale riduzione del traffico veicolare in ampie porzioni della città, per evitare difficoltà legate ai consistenti spostamenti di alunni e personale docente”. A Grottaglie domani mattina ci sarà in Municipio un incontro stampa per presentare le misure relative alla viabilità in concomitanza col passaggio del Giro d’Italia mentre a Taranto il sindaco ha già firmato l’ordinanza. I ciclisti arriveranno a Taranto da Matera attraverso la statale Jonica 106 ed entreranno dal ponte di pietra, tra Porta Napoli e città vecchia. Attraverseranno corso Vittorio Emanuele, Lungomare, viale Virgilio per poi dirigersi in periferia e da qui imboccare la direzione per Grottaglie e Brindisi imboccando la statale 7 ter.

 

 L’ordinanza traffico del sindaco di Taranto prevede che dalle 8 di giovedì 8 ottobre, fino alle 17 di venerdì 9 ottobre (e comunque sino a quando sarà necessario) sarà vietata la sosta lungo tutto il percorso della tappa, mentre dalle 11 alle 17 di venerdì 9 ottobre sarà interdetta la circolazione sempre lungo il percorso di tappa e a monte di tutte le vie che intersecano o confluiscono nel percorso. Inoltre, per tutta la durata della manifestazione, a Taranto ci sarà il divieto assoluto di assembramento lungo il percorso di tappa e nelle zone adiacenti. Saranno istituiti quattro varchi (nelle intersezioni tra via Medaglie d’Oro e via Umbria, tra corso Italia e via Umbria, tra via Campania e viale Trentino, tra viale Magna Grecia e viale Trentino) per consentire il transito dei mezzi di soccorso. In questi giorni squadre di operai stanno ultimando i lavori di riasfalto e sistemazione delle strade che saranno attraversate dal Giro d’Italia. Grottaglie, inoltre, si prepara ad accogliere, il 9 ottobre, anche la sesta tappa del Giro E. Si tratta del Giro d’Italia su bici elettrica a pedalata assistita, che segue il percorso “rosa” del Giro d’Italia. L’evento è uno dei più importanti appuntamenti inseriti nel programma di Grottaglie 2020 Città europea dello sport, esteso, insieme al titolo conferito da Aces Europe, fino a giugno 2021 a causa del blocco causato dalla pandemia Covid 19. In piazza Verdi, a Grottaglie, ci sarà il raduno e la partenza delle bici del Giro E. È un evento cicloturistico inserito nel calendario della Federazione Ciclistica Italiana organizzato da RCS Sport spa durante il Giro d’Italia, sulle stesse strade e nelle stesse date. Grottaglie - si spiega - è una delle venti tappe nazionali. “Lo scopo - si afferma - è far vivere a tutti gli amanti della bicicletta, ciclisti amatori o ex professionisti, l’esperienza di percorrere le strade del Giro d’Italia nelle stesse giornate della Corsa Rosa. Si disputa utilizzando, solo ed esclusivamente, biciclette da strada a pedalata assistita (E-Road Bike). L’arrivo di tappa è previsto almeno un’ora prima dell’arrivo del Giro d’Italia. Successivamente, Grottaglie sarà attraversata dal Giro d’Italia”.