Venerdì, 25 Settembre 2020 16:30

CORONAVIRUS/ Un caso alla Frascolla di San Vito, la scuola riaprirà il 7 ottobre In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

A causa di un caso positivo di Coronavirus in una scuola di Taranto, la Frascolla, le lezioni in quest’istituto comprensivo non cominceranno lunedì prossimo come in tutti gli altri, ma il 7 ottobre. Lo dichiara il Comune di Taranto parlando di “un caso positivo da Covid-19 tra il corpo docente dell'istituto comprensivo "Renato Frascolla" di San Vito. Sentite la Regione Puglia e la dirigente scolastica, il sindaco, Rinaldo Melucci, ha provveduto a disporre un nuovo ciclo di sanificazione di tutti gli ambienti interessati, nonché con apposita ordinanza il posticipo dell'attività scolastica dell'intero istituto comprensivo alla data del 7 ottobre”. “Ciò - sostiene il Comune di Taranto - per consentire il regolare periodo di isolamento fiduciario previsto a carico di tutto il personale venuto in contatto con il docente positivo”. Va detto che appena qualche giorno fa il sindaco aveva firmato una ordinanza che posticipava l’avvio delle lezioni nelle scuole che a Taranto sono state seggio elettorale, dal 24 al 28 settembre. E questo per dar modo alle scuole di organizzarsi meglio e procedere anche ad una più accurata sanificazione dei luoghi. Gli stessi dirigenti avevano chiesto al sindaco di rinviare di qualche giorno la partenza dell’anno scolastico 2020-2012. Così è stato. Le lezioni a Taranto sono invece cominciate il 24 scorso nelle uniche due scuole che non sono state sede di seggio, cioè Pertini nel rione Paolo VI e Sciascia nella frazione di Talsano. Incontrando questi alunni, il sindaco ha detto loro: “vi chiedo di darci una mano, di essere i nostri soldati buoni nella battaglia contro il virus e per la rinascita della nostra terra”. Rientrato, almeno per ora, l’allarme circa casi positivi Covid nel carcere di Taranto. L’allarme è scattato dopo l’arresto, a Manduria, da parte della Polizia, di un extracomunitario. Trasferito in carcere a Taranto, l’uomo è risultato positivo al Covid. È così il Dipartimento di prevenzione Asl Taranto ha subito sottoposto a controlli gli agenti del commissariato di Manduria, gli agenti della Polizia penitenziaria e gli altri detenuti venuti a contatto con l’uomo. Fonti Asl dichiarano che all’infuori dell’extracomunitario il cui caso è già accertato, non risultano allo stato altre positività al Covid.