Lunedì, 07 Settembre 2020 19:53

SI STRINGONO I TEMPI/ Alla firma il contratto di affidamento dei lavori per la costruzione dell’Ospedale San Cataldo In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

“Il 31 agosto l’Anac ha fornito ad Invitalia l’ultimo parere favorevole sulla corposa documentazione necessaria per l’inizio dei lavori dell’ospedale San Cataldo. Nel giro delle prossime ore sarà trasmesso l’iter di sottoscrizione del contratto di affidamento che Asl e impresa aggiudicataria firmeranno”. Lo dichiara Mario Turco, sottosegretario alla presidenza del Consiglio, con delega alla programmazione economica, in riferimento alla costruzione del nuovo ospedale a Taranto. Turco precisa che l’azienda appaltatrice - si tratta di un raggruppamento temporaneo guidato da Debar di Bari - “si è impegnata a completare i lavori in 400 giorni lavorativi dall’apertura del cantiere. Il costo complessivo dell’opera è di 120 milioni di euro - dice Turco - con un risparmio di spesa realizzato di 40 milioni, rispetto all’iniziale prezzo base d’asta”. Il sottosegretario alla presidenza oggi pomeriggio ha dedicato un focus specifico sul nuovo ospedale di Taranto, nell’ambito del Contratto Istituzionale di Sviluppo per l’area di Taranto, presenti prefetto Taranto, responsabile unico del Contratto di sviluppo, Invitalia, Investitalia, Regione Puglia, Asl Taranto.

    “Sono molto soddisfatto perché, superando queste ultime criticità, siano riusciti ad accelerare la fase attuativa per la realizzazione di un’opera strategica per Taranto - ha spiegato Turco - tale iniziativa è collegata, tra l’altro, ad un altro intervento già finanziato e realizzato nell’ambito del Cis, ovvero l’acquisizione dell’ex Banca d’Italia per l’avvio del corsi di laurea in Medicina e Chirurgia, ed è coerente con il piano di investimenti che il Governo sta portando avanti in tema di utilizzo dei fondi del Recovery Fund”.