Lunedì, 24 Agosto 2020 11:50

RIPARTENZE/ Sono 31 i cantieri per lavori anti Covid aperti dal Comune nelle scuole di Taranto a un mese esatto dalla riapertura in Puglia In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Manca un mese all’avvio del nuovo anno scolastico e il Comune di Taranto a partire da oggi ha avviato 31 cantieri in edifici scolastici che ospitano elementari e medie di propria competenza. I lavori riguardano soprattutto il recepimento delle prescrizioni anti Covid 19. Gli sforzi, dichiara il Comune di Taranto, “si sono concentrati sulla predisposizione di luoghi adatti a garantire il rispetto del distanziamento imposto dalle disposizioni normative e dalle diverse istanze provenienti dalle scuole, al fine di renderle totalmente fruibili entro la metà del mese di settembre per il riavvio dell'anno 2020/2021”. Il Comune ha ottenuto dal Ministero dell'Istruzione risorse per 800mila euro con il Pon 2014-2020 e dal Fesr. L’obiettivo è “realizzare interventi di adattamento e di adeguamento funzionale degli spazi e degli ambienti scolastici, per adottare misure funzionali al contenimento del rischio da Covid-19". 

 

 Divisi in quattro lotti i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, che vanno dalla realizzazione di pareti divisorie in cartongesso per ricavare nuovi spazi, alle opere idrauliche, elettriche e tecnologiche, nonché la tinteggiatura delle aule, l'abbattimento di barriere architettoniche, l'apertura di nuovi cancelli d’ingresso e la realizzazione di nuovi camminamenti di accesso e di uscita, oltre alla sostituzione di infissi interni ed esterni per consentire la corretta ventilazione degli spazi. La divisione in quattro lotti è stata fatta per “velocizzarne l'esecuzione e consentirne la conclusione entro la metà di settembre”. Il Comune di Taranto assicura che i lavori saranno per la quasi totalità terminati in tempo per la riapertura delle scuole il 24 settembre. “Stiamo compiendo uno sforzo eccezionale - sottolinea il sindaco, Rinaldo Melucci - per fronteggiare un'emergenza che ha colto tutti, anche il mondo della scuola, di sorpresa. Ce la metteremo tutta in ogni caso per soddisfare le numerose esigenze che i dirigenti scolastici, che ringrazio per la collaborazione, ci hanno evidenziato”. Obiettivo, afferma Melucci, è “consentire ai nostri ragazzi, su cui investiamo con convinzione tutte le risorse disponibili, di rientrare in classe in massima sicurezza”. I prossimi giorni di agosto e settembre, spiega l'assessore comunale ai Lavori pubblici, Ubaldo Occhinegro, "saranno intensi e mirati ad adeguare i plessi scolastici comunali alle nuove esigenze normative. Con tutti i dirigenti scolastici  abbiamo, in questi mesi, collaborato proficuamente alla redazione del piano scolastico”. “I tecnici della Direzione Lavori Pubblici hanno adempiuto a tutti i procedimenti burocratici per ottenere le somme necessarie, raccogliere le numerosissime istanze, istruire le gare e che ora si appresteranno a supervisionare i 31 cantieri in tempi da record”, conclude.