Giovedì, 23 Luglio 2020 21:22

TECNOLOGIA D’AVANGUARDIA/ Al SS.Annunziata effettuata biopsia cerebrale su paziente completamente sveglio In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

 Una biopsia cerebrale con l’ausilio di una tecnologia robotica all’avanguardia, chiamata Stealth Autoguide, a paziente completamente sveglio, è stata eseguita questa mattina nell’ospedale di Taranto, Santissima Annunziata, in Neurochirurgia. "Si tratta della prima volta che un intervento di questo tipo, con questa tecnologia, viene eseguito in Puglia, e una delle prime volte in Italia su paziente adulto", spiega Asl Taranto. L’utilizzo di questa nuova tecnologia ha permesso all’equipe chirurgica, guidata dal direttore Giovanni Battista Costella, “di robotizzare la manovra di allineamento alla traiettoria pianificata pre-operatoriamente su un neuronavigatore Stealth Station di ultima generazione, già in dotazione alla Neurochirurgia". 

 

"L’allineamento robotico - aggiunge la Asl - permette di seguire scrupolosamente la traiettoria chirurgica pianificata in precedenza in modo da evitare di ledere vasi sanguigni e strutture cerebrali e permettendo di raggiungere la lesione, cioè il target, con una precisione submillimetrica”. Per Asl Taranto, “ulteriore vantaggio di tale metodica robotica è costituito anche dalle ridotte dimensioni del foro di accesso craniotomico, del diametro di circa 3 millimetri”. È, si commenta, una “nuova tecnologia” che “rappresenta un ulteriore un passo in avanti per gli interventi di Neurochirurgia a Taranto”.

    Per il direttore generale Asl Taranto, “ancora una volta la Neurochirurgia del Santissima Annunziata di Taranto offre alta tecnologia ai suoi pazienti e si pone in una posizione di rilievo nel panorama nazionale. La tecnica utilizzata oggi con successo è una tecnica di avanguardia, ad oggi eseguita esclusivamente nei centri chirurgici d’eccellenza da chirurghi di grande esperienza”.