Mercoledì, 22 Luglio 2020 13:11

EFFETTO COVID/ Settore tessile in ginocchio il prefetto di Taranto riceve Confindustria e chiama il ministro del Lavoro In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

 A fronte dell’allarme costi e del calo degli ordini per il tessile abbigliamento a seguito del Covid, il prefetto di Taranto, Demetrio Martino, scriverà alla ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo. Lo ha dichiarato lo stesso prefetto al termine di un incontro con una delegazione di Confindustria Taranto. 

Le aziende del settore, a causa dell'emergenza Covid, hanno subito un drastico calo del fatturato conseguente alla mancata consegna dei prodotti della stagione primavera-estate 2020, i cui costi erano già stati ampiamente sostenuti.

    "Ed ora - ha detto Confindustria Taranto - per le aziende si prospetta un drastico calo di fatturato anche per la prossima stagione invernale, in quanto larga parte degli ordinativi già in corso avrebbero subito una drastica riduzione".

    Il prefetto ha comunicato di aver già avviato un confronto con i referenti di Banca d'Italia e Abi, riscontrando significative aperture sul tema delle agevolazioni all'accesso alle misure creditizie, problema peraltro trasversale a tutti i comparti.