Domenica, 21 Giugno 2020 08:51

LETTERA DELLA CISL AL SINDACO DI TARANTO E ALL'ASSESSORE DELLE RISORSE UMANE SULLA QUESTIONE PERSONALE COMUNALE. In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

La  "sordità e la miopia"

di questa Amministrazione sulla programmazione del fabbisogno del personale.

 

Al Sindaco

Dott. Rinaldo MELUCCI

All’Assessore RR.UU.

Dott. Pietro Paolo CASTRONOVI

                                                        e p.c                                    Al Segretario Generale

Dott. Eugenio DE CARLO

Al Direttore Generale

Dott. Ciro IMPERIO

A Tutti gli Assessori

A tutti i Consiglieri Comunali

A tutti i Dipendenti

 

S E D  I

Questi primi tre anni di amministrazione Melucci si sono contraddistinti per il comportamento antisindacale della stessa. In molte occasioni è mancato il confronto, soprattutto in merito alla discussione del piano assunzionale 2020-2022.

L’esternalizzazione del servizio notifiche, così come previsto dalla Delibera di Giunta Comunale n.148/2020 del 12.06.2020, è l’evidenza della superficialità da parte di questa Amministrazione sulla programmazione del fabbisogno del personale, attuata solo con assunzioni di figure apicali e tecnici senza rendersi conto che, oltre questi profili professionali, l’organizzazione ha bisogno di personale che deve essere adibito al front-office.

La conferma di questa mancanza di visione totale del fabbisogno viene confermata proprio dal relatore della delibera, l'Assessore Dott. Pietro Paolo CASTRONOVI che dichiara (test):

Preso atto  dell’attuale carenza di personale dell’ufficio notifiche, in considerazione anche delle∙ collocazioni a riposo avvenute nell’ultimo triennio (otto pensionamenti a fronte di 12 messi notificatori assegnati all’ufficio)”.

Per quanto ci riguarda siamo d’accordo alla esternalizzazione del servizio Tributi a condizione che sia a tempo determinato con l’ausilio, di collaborazione del personale interno che avendo grande professionalità può essere d’aiuto a chiunque sarà interessato.         

La stessa cosa vale per tutti i servizi al cittadino che nel tempo non sono stati rafforzati dalla presenza di nuove unità assunte in questi anni, portando la "macchina amministrativa" ad essere obsoleta, per non parlare poi della formazione professionale… ASSENTE.

La discussione sul fabbisogno è stata intrapresa sin dall’inizio di questo mandato amministrativo da parte delle OO.SS. ed R.S.U. ma mai accettata da questa Amministrazione.

         Anche la possibilità di progressione verticale da parte del personale di categoria A e B, tranne che per un numero irrisorio nel 2019, non e’ mai stata recepita seriamente da questa Amministrazione pur sapendo che ci sono lavoratrici e lavoratori che da anni svolgono mansioni superiori senza nessuna retribuzione aggiuntiva.

Si e' proposto, inoltre, la possibilità di accorpare 5 Asili Nido con personale comunale su 8, esternalizzandone 3 per salvaguardare la possibilta' occupazionale.

Si evidenzia il problema riguardante il personale delle circoscrizioni che non trova stabilità nella propria sede di lavoro con diversi ordini di servizio di distacco presso altre ubicazioni.

In ultimo si ricorda la situazione della direzione Avvocatura che, tra pochi mesi, avrà un organico di soli due avvocati.

Quanto sopra è solo una richiesta di collaborazione con l’Amministrazione a prescindere come qualcuno vuol far intendere, al fine di offrire un buon servizio ai cittadini.

In attesa di riscontro, si porgono distinti saluti.

Taranto lì, 20 giugno 2020

                                                          p. CISL Taranto-BRINDISI

                                                             Claudio CAPOBIANCO

 

 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail