Mercoledì, 03 Giugno 2020 14:06

RIENTRI IN PUGLIA/ Troppi accessi, in tilt il sito della Regione per l’autosegnalazione In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

 Troppi contatti e va in 'tilt' il sito della Regione Puglia, nella parte in cui consente di scaricare il modulo per la registrazione di chi arriva oggi in Puglia da altre regioni o dall'estero. "Servizio in aggiornamento, a breve sarà possibile compilare il modulo": è la scritta comparsa sul sito, in seguito alle segnalazioni di numerosi cittadini, che hanno provato a registrarsi inutilmente.

 

 L'ordinanza firmata ieri sera dal presidente Michele Emiliano prevede l'obbligo dell'autosegnalazione tramite un modello disponibile sul sito della Regione. Inoltre chi arriva in Puglia sarà obbligato a conservare l'elenco dei luoghi visitati e dei contatti avvenuti in modo da esibirli, se necessario, entro i trenta giorni successivi. Da stamattina, però, il sito è andato in tilt. La questione è stata evidenziata anche dai  consiglieri regionali di Fratelli d’Italia Erio Congedo, Giannicola De Leonardis, Luigi Manca, Renato Perrini, Francesco Ventola e Ignazio Zullo, che hanno chiesto al governatore Michele Emiliano anche di chiarire se " la segnalazione di ingresso in regione dovrà valere anche per chi da oggi si trasferisce per un periodo limitato (es. una settimana) in un'altra regione e poi fa rientro in Puglia".  I consiglieri regionali del Movimento Cinque Stelle, dal canto loro, hanno chiesto "che il servizio venga ripristinato nel più breve tempo possibile".