Lunedì, 11 Maggio 2020 08:09

EMERGENZE/ Misure del Governo troppo lente, nel Mezzogiorno si rischia il conflitto sociale In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

" Nel Mezzogiorno si rischia l’avvio di un pericoloso conflitto sociale, senza precedenti. Il Governo Conte per la lentezza con cui si muove nel varo delle misure economiche dimostra di non essere consapevole delle difficoltà che vivono imprese e cittadini”. Lo dichiara in una nota il presidente nazionale della Fapi, la Federazione autonoma delle piccole imprese, Gino Sciotto.     “Campania, Puglia, Calabria e Sicilia – spiega Sciotto - rischiano di cadere nelle mani della criminalità organizzata e dell’usura. Riteniamo che in queste regioni l’emergenza sanitaria sia stata fronteggiata meglio rispetto alle altre aree del Paese, ma adesso non c’è più tempo da perdere. Il Governo – aggiunge - dia un forte impulso all’attuazione del ‘Piano per il sud di sviluppo e coesione’, attivando le zone economiche speciali con la nomina dei commissari, e aggiungendo anche una norma sulla semplificazione dei procedimenti autorizzativi. Le quattro Zes già istituite, Campania, Calabria, Puglia-Molise, Puglia-Basilicata - conclude - rappresentano una speranza concreta di ripresa economica con l'avvio di nuove attività industriali".