Domenica, 10 Maggio 2020 13:24

FASE 2/ Emiliano “Il Governo deve definire i tetti per ciascuna Regione altrimenti si scatenerà la guerra dei tamponi” In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

"Il governo deve stabilire delle linee guida" sulle riaperture, "ma poi dal 18 maggio dovranno essere i presidenti a valutare, perché già ora il peso delle decisioni ricade innanzitutto su di noi": a chiederlo è il governatore della Puglia, Michele Emiliano, in un'intervista al Fatto Quotidiano.  Per Emiliano "il vero nodo è quello dei tamponi, ossia quanti ne vanno fatti da ciascuna Regione, e su questo da Roma devono darci indicazioni chiare".     "I soldi necessari per tamponi, reagenti e tutto il resto li chiederemo indietro al governo", ha detto il presidente della Regione Puglia, "ma se noi abbiamo come obiettivo di eseguire 15mila tamponi al giorno e il Veneto 100mila, stando a quanto leggo, vanno fissati dei tetti per ogni Regione, e lo devono fare da Roma. Altrimenti si scatenerà una guerra sugli investimenti e il reperimento di questo materiale".     Per quanto riguarda le riaperture Emiliano ha osservato che "certe forzature vanno evitate, ma con la pandemia la destra è sparita, e non potendo dare un segnale di presenza in Lombardia, per evidenti motivi, lo ha fatto in Calabria e potrebbe farlo in Friuli Venezia Giulia". Tuttavia "non è decidendo su come si prende il cappuccino che si affrontano i problemi politici", ha osservato.