Venerdì, 24 Aprile 2020 10:03

CORONAVIRUS/ ArcelorMittal avvia screening sierologico per tutti i dipendenti, oggi a Taranto l’arrivo delle prime termocamere In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

 

ArcelorMittal Italia ha deciso di avviare un progetto di screening anti Covid 19 per tutti gli oltre 10mila dipendenti. Lo spiegano fonti aziendali. I test sierologici, per accertare la presenza degli anticorpi Covid 19, saranno avviati all’inizio della prossima settimana a cominciare dai siti di Genova e Taranto. In particolare, verranno effettuati da laboratori esterni, sulla base dell’adesione volontaria dei dipendenti, al di fuori dell’orario di lavoro e saranno completamente gratuiti.

 

 Si tratta di un’ulteriore misura preventiva che va ad aggiungersi a quelle già messe in atto fin dai primi momenti dell’emergenza Coronavirus. Sempre dalla prossima settimana, a cominciare dallo stabilimento di Taranto, arriveranno anche le termocamere, dispositivi, questi, che consentono la rilevazione della temperatura corporea a più persone contemporaneamente. A Taranto saranno installate  14 termocamere, distribuite presso tutte le portinerie dello stabilimento. Si tratta di un rafforzamento delle misure già intraprese dall’azienda dell’acciaio che sul fronte Coronavirus ha già insediato uno specifico comitato di cris guidato dall’ad Lucia Morselli, nonché predisposto i termoscanner davanti alle portinerie per misurare la temperatura corporea di tutti coloro che entrano in fabbrica, assicurato il rifornimento di dispositivi di protezione individuale e adottato infine altri interventi per mense e trasporti interni. 

 

Oggi l’installazione delle prime termocamere 

 

A partire da oggi saranno installate, presso la portineria tubificio, le prime termocamere per la rilevazione della temperatura corporea dei dipendenti”. Lo comunicano Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm dopo l’incontro avuto oggi con ArcelorMittal in materia di misure di prevenzione per il Coronavirus. A proposito dei test sierologici annunciati dall’azienda, le sigle metalmeccaniche affermano “lo screening sarà effettuato in collaborazione e con la supervisione del Dipartimento di Prevenzione della Asl di Taranto mediante delle strutture sanitarie esterne”.