Mercoledì, 08 Aprile 2020 19:59

CORONAVIRUS/ In calo il numero dei ricoverati a Taranto, si è passati da 81 a 76 In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

 Cala il numero dei ricoverati affetti da Coronavirus nell’ospedale Moscati di Taranto, presidio Covid 19 su scala provinciale. Si è infatti passati dagli 81 ricoverati di ieri ai 76 di oggi. Lo specifica questa sera Asl Taranto, affermando che oggi ci sono state anche tre dimissioni dall’ospedale ed un decesso. Il quadro fornito dall’Asl vede i 76 pazienti così distribuiti: 5 presso il reparto di Rianimazione; 26 nel reparto di Pneumologia; 33 presso il reparto Malattie Infettive e 12, infine, presso il reparto di Medicina Covid. Si tratta per la quasi totalità di pazienti Covid, spiega Asl Taranto. Alcuni dei ricoverati sono in attesa di primo tampone, altri in attesa del secondo tampone per la conferma. Nella giornata odierna, dichiara Asl, si è registrato un decesso nel reparto di Rianimazione. Mentre sono state tre le dimissioni che hanno riguardato due pazienti ricoverati nel reparto Malattie Infettive e uno ricoverato nel reparto di Pneumologia. “Il numero di dimissioni giornaliere continua ad essere modesto ma significativo” commenta Asl. Il decesso di oggi ha riguardato un cittadino di Martina Franca mentre ieri è morto un cittadino di Grottaglie. A proposito del decesso odierno, il sindaco di Martina Franca, Franco Ancona, ha dichiarato: “Esprimo a nome personale e dell'Amministrazione comunale sentito cordoglio ai familiari del nostro concittadino deceduto oggi a causa del Covid 19. Mi dispiace ancor di più perché avevo notizie di miglioramento. L'improvviso aggravarsi del suo stato di salute - afferma Ancona - mi ha molto rattristato. Come comunità, ci stringiamo attorno al dolore dei suoi cari. Quest’oggi ero contento di poter comunicare l’avvenuto rientro a casa di un altro concittadino colpito da Coronavirus, sempre ricoverato all’Ospedale Nord, invece tale gioia - conclude Ancona è rimasta inespressa per la cattiva notizia del decesso”.