Giovedì, 12 Marzo 2020 14:15

CORONAVIRUS/ Mons Santoro “serve la responsabilità di tutti” In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

“Preghiamo perché la pandemia si esaurisca. Ciascuno deve fare la propria parte perché il virus non si estenda ulteriormente”. Lo dice l’arcivescovo di Taranto, Filippo Santoro, in un messaggio alla Diocesi in materia di Coronavirus. “È chiaro - afferma l’arcivescovo Santoro - che il contenimento ed il superamento di questa grave emergenza passa attraverso la responsabilità di tutti e il comportamento corretto di ciascuno di noi: restiamo rigorosamente a casa”. “Impariamo dal Coronavirus - prosegue - quanto sia infestante e subdolo il male, di come non ci accorgiamo di esso in mezzo a distrazioni e superficialità e, apparentemente, piccole irresponsabilità. Fin quando non scoppia con la sua violenza e la sua nocività. Allora - evidenzia l’arcivescovo di Taranto - dobbiamo seminare il bene, lo dobbiamo far fiorire nelle nostre case, dobbiamo accoglierlo, compierlo e porgerlo anche se solo con un sorriso, con una parola di conforto, con un gesto di attenzione, con una benedizione. Sono persuaso - afferma Santoro - che il Signore aprirà una strada nuova e insperata come sempre. Sì ne sono convinto”. L’arcivescovo Santoro annuncia quindi per sabato prossimo alle 17 “la preghiera del Santo Rosario in streaming dal Santuario della Madonna della Salute, che sarà ovviamente senza pubblico e a porte chiuse. Sarà trasmesso - afferma Santoro -sulla mia pagina Facebook e potrete condividerlo, per unirci con tutta la comunità diocesana intorno all’icona di Maria Vergine, Salute degli infermi”. “Preghiamo per le vittime del virus, per quanti sono stati contagiati e stanno lottando. Preghiamo per il Paese. Preghiamo per tutta la società tarantina”.