Martedì, 10 Marzo 2020 14:03

CORONAVIRUS/ L’assessorato ai Servizi sociali del Comune di Taranto si mobilita per i più deboli: ecco i numeri da chiamare In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

In ottemperanza alle disposizioni del DPCM sul coronavirus, l’assessorato ai servizi sociali ha sospeso le attività dei centri anziani luoghi di aggregazione, d’incontro, di aiuto e contrasto alla solitudine. 

 

Per aiutare i cittadini in difficoltà, in particolar modo gli anziani, le persone immunodepresse e  fisicamente fragili a causa di patologie, il Comune di Taranto sta provvedendo ad aggiornare una nuova sezione sul sito comunale sulla gestione emergenze coronavirus.

 

In questa pagina verranno indicati: 

 

1. Numero verde Regionale per informazioni sul coronavirus attivo dalle 8 alle 22 - 800 713931;

 

2. Centro Operativo Comunale per le emergenze COC - Centrale Radio : 0997323204  fax : 0997350187 - 0997364911;

 

3. Numero Verde Comunale Pronto Intervento Sociale da utilizzare in caso di emergenze sociali attivo 24h 

800 955 028

380 9010103;

 

4. Numeri del segretariato sociale,

0994581786

0994581737

0994581302

0994581825

0994581310

attivi in orari di ufficio tutti i giorni dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17 il martedì e giovedì;

 

5. Numero verde Federfarma attivo nei giorni feriali dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 17.30 - 800 189 521 per la fornitura dei farmaci a domicilio;

 

6. Numeri di telefono degli esercizi commerciali che hanno attivato il servizio di consegna domiciliare e categoria merceologica (la seguente sezione verrà aggiornata non appena si acquisiranno le disponibilità dei direttori degli esercizi commerciali).

 

“Un po’ di pazienza, qualche sacrifico e tante cautele servono a tutelare i nostri concittadini più fragili e tutti noi. Dobbiamo fermarci - fa sapere l’assessore ai servizi sociali Gabriella Ficocelli - , rispettare poche regole molto precise e rimanere a casa anche se questo comporta rinunce soprattutto per quel che riguarda la socialità. Il comune rimane a disposizione fornendo servizi e numeri di pubblica utilità. Ci aspettano giorni con più di un sacrificio e disagio, ma ne usciremo tutti più forti e uniti”.