Mercoledì, 04 Marzo 2020 22:16

LO STRAPPO/ Il sindaco non parteciperà al Tavolo su Taranto a Palazzo Chigi In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Strappo del sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, col Governo, dopo la firma dell’accordo di oggi tra ArcelorMittal e Ilva in amministrazione straordinaria. Da ambienti di Palazzo di Città si apprende che il sindaco domani pomeriggio non parteciperà a Roma, alle 17 a Palazzo Chigi, al vertice convocato dal premier Giuseppe Conte per insediare il nuovo Tavolo istituzionale Taranto, presenti, tra gli altri, diversi ministeri, la Regione Puglia, la Provincia di Taranto, i Comuni che con Taranto formano l’area di crisi industriale complessa, la Camera di Commercio, l’Autorità portuale e i commissari di Ilva in amministrazione straordinaria. Melucci aveva già prospettato ieri sera la possibilità di disertare il vertice a Palazzo Chigi se l’accordo per l’ex Ilva fosse stato firmato. Il sindaco in questi giorni ha infatti chiesto al ministro Stefano Patuanelli (Mise) e ai commissari Ilva di non firmare perché l’intesa non offre, secondo Melucci, alcun garanzia per la città. “Non siamo interessati a briciole o misure palliative” aveva detto il sindaco. Il Tavolo è stato convocato dal premier per individuare azioni e iniziative per il rilancio di Taranto parallelamente alla definizione della questione ex Ilva.