Mercoledì, 12 Febbraio 2020 15:58

L’AUDIZIONE/ Il Commissario straordinario dell’ex Ilva Danovi “Il nostro piano con o senza Mittal: piena occupazione e produzione a 8 milioni di tonnellate compatibile con l’ambiente” In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Al momento "siamo lontani da un accordo definitivo" con ArcelorMittal. Lo ha detto il commissario straordinario dell'ex Ilva Alessandro Danovi in audizione alla Camera. L'auspicio - ha aggiunto - è che l'accordo arrivi entro il 28 febbraio "ma non ne abbiamo sicurezza in questo momento.  Ci sono le energie e le condizioni per arrivare al risultato - ha precisato - ma se ci sarà lo scopriremo nelle prossime settimane". 

 Rispondendo alle domande dei parlamentari Danovi ha spiegato che i commissari hanno provato a sviluppare un piano industriale alternativo con o senza la presenza di Am. Il nuovo piano è stato condiviso con Am in fase negoziale - ha aggiunto - ed ora è in fase affinamento. Il piano prevede in una prima fase una produzione di 6 milioni di tonnellate per arrivare poi a 8 milioni. Il piano - ha aggiunto - prevede un livello di produzione compatibile con l'occupazione e in grado di tenere presente le esigenze del territorio, della salute dei lavoratori e della popolazione. Gli investimenti di carattere ambientale farebbero sì che una produzione di 8 milioni di tonnellate, una parte con forno elettrico, sia compatibile con l'ambiente. Se si vuole che lo stabilimento rimanga - ha concluso - deve essere compatibile con la salute del territorio e il rispetto dell'ambiente.”