Mercoledì, 29 Gennaio 2020 06:54

L’EVENTO/ A Grottaglie si lavora all’allestimento del Mediterranean Aerospace Matching In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

 La Regione Puglia lavora all’allestimento del Mediterranean Aerospace Matching, un salone dedicato all’aerospazio, alle tecnologie e alle aziende del settore, che si svolgerà a Grottaglie (Taranto) dal 25 al 27 marzo prossimi. Si è fatto un ulteriore punto della situazione tra Regione Puglia, Aeroporti di Puglia, Distretto Tecnologico Aerospaziale, Puglia Sviluppo, Ice Agenzia, Enac e Arti. Si è lavorato, spiega la Regione Puglia, “per la finalizzazione del programma della Fiera, del logo, del materiale di comunicazione, del progetto grafico, degli aspetti relativi alla dimensione istituzionale”.

   Il gruppo organizzatore ha poi incontrato il comitato di coordinamento istituzionale territoriale  formato dai rappresentanti dei Comuni di Taranto, Grottaglie, Monteiasi, Carosinone della Camera di Commercio di Taranto.

   “Abbiamo – dice l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia, Mino Borraccino - fortemente voluto la partecipazione  del sistema istituzionale tarantino poiché  lo riteniamo importante per la buona riuscita di questo storico evento internazionale  al quale stiamo lavorando con notevole impegno. Possiamo dire che c’è stato molto apprezzamento a riguardo. I rappresentanti istituzionali presenti - dice ancora Borraccino - hanno mostrato molto interesse e soddisfazione per il coinvolgimento”. 

 

La scelta di Grottaglie viene motivata dal fatto che la località del Tarantino, oltre ad essere sede di aeroporto, ha sviluppato negli ultimi anni un ruolo significativo nel campo della produzione industriale e nella ricerca collegata ai voli a pilotaggio remoto. Per il primo aspetto, a Grottaglie Leonardo costruisce in uno stabilimento con oltre mille addetti una coppia della sezione della fusoliera in fibra di carbonio del Boeing 787. Già prodotta e consegnata la coppia numero mille. Per la ricerca, invece, Grottaglie è ormai riconosciuta come piattaforma europea per la sperimentazione e il test del pilotaggio remoto con la ricerca di tutte le soluzioni che consentano sempre più il lancio di questa modalità operativa.

   Grottaglie è stata anche riconosciuta piattaforma europea per i voli suborbitali. L’aeroporto, in questa fase, è infine soggetto ad un programma di potenziamento impiantistico e infrastrutturale da parte di Aeroporti di Puglia.

 

 La scelta di Grottaglie viene motivata dal fatto che la località del Tarantino, oltre ad essere sede di aeroporto, ha sviluppato negli ultimi anni un ruolo significativo nel campo della produzione industriale e nella ricerca collegata ai voli a pilotaggio remoto. Per il primo aspetto, a Grottaglie Leonardo costruisce in uno stabilimento con oltre mille addetti una coppia della sezione della fusoliera in fibra di carbonio del Boeing 787. Già prodotta e consegnata la coppia numero mille. Per la ricerca, invece, Grottaglie è ormai riconosciuta come piattaforma europea per la sperimentazione e il test del pilotaggio remoto con la ricerca di tutte le soluzioni che consentano sempre più il lancio di questa modalità operativa.

   Grottaglie è stata anche riconosciuta piattaforma europea per i voli suborbitali. L’aeroporto, in questa fase, è infine soggetto ad un programma di potenziamento impiantistico e infrastrutturale da parte di Aeroporti di Puglia.