Giovedì, 23 Gennaio 2020 14:47

PORTO DI TARANTO/ Previste 11 navi e 14.427 crocieristi nel 2020 In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

 Il porto di Taranto, dopo aver chiuso positivamente il 2019 con più di 9.000 passeggeri, “si prepara a vivere un anno intenso, fatto di crescita e di novità”. Lo annuncia l’Autorità di sistema portuale del Mar Ionio guidata dal presidente Sergio Prete. In quest’anno attese 11 navi nel periodo maggio-ottobre per un totale di 14.427 passeggeri. Tui Men Shiff Herz e Marella sono le navi più grandi, con circa 2mila passeggeri ciascuna, le quali toccheranno Taranto più volte. Quattro volte la sola Marella. La stagione crocieristica, comunica l’Authority, si inaugura il 3 maggio con il maiden call della Mein Schiff Herz della compagnia tedesca TUI, che ha scelto per la prima volta Taranto come scalo.

 

“Confermata - si evidenzia - la fedeltà della compagnia Marella, sempre più #inlovewithTaranto. Maiden call anche per la Aegean Odyssey e il ritorno della The World, nave che porta i suoi passeggeri in giro intorno al mondo in lussuosi appartamenti, dall’India all’Europa, agli States”.  “Il feedback positivo da parte dei crocieristi è un risultato che condividiamo con la città e tutto il territorio - dichiara il presidente Prete -. Il progressivo affermarsi di Taranto come destinazione crocieristica può ritenersi un’occasione di rilancio di immagine e un’opportunità per lo sviluppo economico locale”. In tal senso ha avanzato la sua candidatura all’Authority per gestire i servizi a terra del traffico crocieristico la società Global Med presente in molti scali è ritenuto uno dei leader del settore. Global Med ha chiesto un’area della banchina del molo San Cataldo, dove attraccano le navi da crociera, ma anche alcuni spazi all’interno del centro polifunzionale Falanto in fase di costruzione in area portuale.