Lunedì, 13 Gennaio 2020 09:40

NUOVA VIABILITÀ/ Discesa Vasto, l’assessore Cataldino annuncia avvio sperimentazione del doppio senso di marcia In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

 

“L’amministrazione Melucci ha da tempo avviato una programmazione tesa al completo recupero dell’isola Madre sia in termini di riqualificazione urbana e sociale che in quelli di nuova viabilità attraverso le linee di azione individuate nel PUMS - è quanto si legge nell’intervento di Gianni Cataldino, assessore sviluppo economico e polizia locale -

 

Nelle more di tutti gli interventi previsti dalle direzioni Urbanistica e Lavori Pubblici in ragione delle progettazioni esistenti, è nata, dall’ascolto dei cittadini e dalle valutazioni sul campo compiute dagli operatori della Polizia Locale, l’esigenza di operare sull’area compresa tra Palazzo di Città, Piazza Castello e via Duomo. 

 

Risistemazione e ripristino delle aree di parcheggio quindi, con una nuova segnaletica orizzontale e verticale  utili ad una migliore fruizione, permettendo tra l’altro la dissuasione della doppia fila visto che nelle stesse e nelle aree adiacenti è ormai diffusa l’abitudine al parcheggio selvaggio, impedendo anche il regolare flusso veicolare sia in ingresso che in uscita.

 

In ragione di queste azioni e, si è inteso altresì fare una valutazione ulteriore sulla Discesa Vasto che  ha un unico senso di marcia e due corsie di scorrimento, una preferenziale per gli autobus e l’altra corsia per i veicoli. Quindi, al fine di garantire una maggiore scorrevolezza del traffico cittadino, ed evitare l’intero attraversamento della Città Vecchia alle auto in cerca di parcheggio,si è stabilito di consentire in via sperimentale, nel tratto della Discesa Vasto compreso tra Via Di Mezzo e Piazza Castello,  il doppio senso di marcia realizzando una terza corsia di scorrimento e mantenendo invariata la corsia dei bus.

 

Una risistemazione immediata e necessaria in attesa delle ulteriori azioni che a breve saranno attuate per rendere l’Isola Madre maggiormente vivibile e visitabile a residenti, cittadini e turisti”.