Domenica, 03 Marzo 2019 21:04

EMERGENZA INQUINAMENTO/ Sei consiglieri regionali attaccano “Arpa e Asl vanno convocati d’urgenza dalla V Commissione consiliare per dare risposte su situazione a Taranto” In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

L’emergenza ambientale a Taranto dove il sindaco Rinaldo Melucci ha disposto la chiusura per 30 giorni di due scuole del quartiere Tamburi ( De Carolis e Deledda) e  il divieto di pascolo e coltivazione nell’area della Salina Grande, è al centro dell’iniziativa dei consiglieri regionali Gianni Liviano , Donato Pentassuglia,   Fabiano Amati , Sergio Blasi,  Napoleone Cera, e Ruggiero  Mennea. 

Questi hanno chiesto al presidente della V Commissione Mauro Vizzino di convocare con urgenza  nella  per un'audizione  l'Arpa e l'ASL di Taranto. Obiettivo della convocazione è quello di ottenere risposte sui seguenti quesiti:               È vero che le così dette collinette ecologiche determinano pericoli per la salute umana, in base ai parametri previsti dalla normativa vigente ?

È vero che risultano aumentati gli ipa cancerogeni nel quartiere Tamburi rispetto al passato e che superano i livelli previsti dalla normativa vigente?

 

È vero che la concentrazione di diossina nell’intera città di Taranto sia aumentata rispetto al passato e che supera il livello previsto dalla normativa vigente.  Ci auguriamo che tali risposte  vengano fornite al più presto e che, trattandosi di una questione che riguarda la salute e la vita dei cittadini di Taranto, una volta per tutte si metta fine allo stucchevole balletto su dati e numeri.