Venerdì, 21 Settembre 2018 17:24

PROVINCIA AL VOTO- 2 / Gugliotti, il candidato del centrodestra che piace a Emiliano e mina l’ascesa di Melucci a Palazzo del Governo In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Per le elezioni del nuovo presidente della Provincia  occhi puntati sul Comune di Taranto. A votare il 31 ottobre saranno i consiglieri comunali e si sa che in base al voto ponderato quelli dell’assise tarantina hanno il peso maggiore. Ed è per questo che il sindaco del capoluogo ionico Rinaldo Melucci (Pd) appare sulla carta il “favorito tra i favoriti” all’interno di una rosa di cui stando agli ultimi posizionamenti farebbero parte anche il sindaco di Castellaneta Giovanni Gugliotti (centrodestra), Giuseppe Tarantino (UDC) sindaco di San Marzano, Vito Punzi (UDC) sindaco di Montemesola, e gli indipendenti Ciro d’Alo’ e Fabrizio Quarto rispettivamente sindaci di Grottaglie e di Massafra. Il quadro è estremamente frammentato e diverse sono le incognite e i nodi da sciogliere.  Per esempio  a quale candidato andrà il voto dei consiglieri comunali di centrosinistra non allineati a Melucci come Massiliano Stellato e Vincenzo De Gregorio, che si sono dichiarati indipendenti e i componenti del “Gruppo Indipendenti per Taranto” Floriana de Gennaro, Cosimo Festinante, Cataldo Fuggetti, Mario Pulpo e Federica Simili? 

Sullo sfondo, ma neanche tanto, c’è il governatore pugliese Michele Emiliano che dopo lo scontro sull’Ilva e malgrado i tentativi di ricomposizione pare continui a non essere particolarmente in sintonia con Melucci tanto da dirsi pronto ad appoggiare Gugliotti. 

E il centrodestra confluirà compatto su Gugliotti che piace a Emiliano o (questa volta a parti invertite) si atterrà allo schema che quattro anni fa portò alla vittoria Martino Tamburrano?