Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator
Preferenze sui cookie
Giornale di Taranto - CALCIO/ Rossoblù sconfitti 2-1 a Picerno tra le proteste per un rigore non concesso
Lunedì, 07 Novembre 2022 10:35

CALCIO/ Rossoblù sconfitti 2-1 a Picerno tra le proteste per un rigore non concesso In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Mister Capuano: “La squadra ha fatto una buona partita, non concedere il rigore su Tommasini è clamoroso.”

 

 

 

di Andrea Loiacono

 

 

 

Un Taranto incerottato e con tantissime assenze esce sconfitto dal “Curcio” di Picerno contro la formazione locale e protesta per la decisione del Sig. Francesco Carrione di non concedere nel secondo tempo un calcio di rigore agli ionici apparso netto per fallo su Tommasini. Mister Capuano schiera il consueto 3-5-2 con Mazza, Labriola e Mastromonaco interni di centrocampo, Guida e Lamonica in attacco. Risponde il Picerno con Reginaldo e Diop terminali offensivi. Taranto in maglia gialla. Parte bene la squadra allenata da Capuano che al 2' minuto sfiora la rete con Lamonica che se ne va sulla destra crossa al centro dove Guida impatta la sfera che però termina fuori. Il Picerno risponde con Golfo che conclude da buona posizione ma Vannucchi respinge di pugni. Il Picerno sale in cattedra e al 17' Reginalda salta un difensore del Taranto, porta palla e lascia partire un tiro che batte Vannucchi per il vantaggio dei lucani. Al 20' viene ammonito Ferrara nel Taranto. Ci prova Guida a svegliare il Taranto ma una sua conclusione finisce alta sopra la traversa. Al 35' sempre Guida finta e crossa per l'accorrente Formiconi che colpisce di testa alto. Al 38' il Taranto perviene al pareggio al termine di una bella azione tra Mastromonaco e Labriola con quest'ultimo che con un pregevole pallonetto batte l'estremo difensore di casa. Si va al riposo senza ulteriori sussulti.

 

 

 

Il secondo tempo parte senza cambi con il Taranto che riprende le ostilità. Poco dopo nel Picerno esce Diop per Gerardi. Al 50' contropiede del Picerno con Reginaldo che da buona posizione calcia debolmente. Il Picerno sfrutta il suo miglior momento e passa in vantaggio con Novella che crossa, il traversone viene respinto sui piedi di Esposito che calcia a volo e trova l'angolo basso della porta difesa da Vannucchi. Al 65' mister Capuano fa entrare Infantino al posto di Formiconi e Tommasini per Evangelisti. Al 69' Ferrara batte una punizione, Manetta spizza di testa ma non trova la via della rete. La partita ristagna a centrocampo con il Taranto che prova a pervenire al pari. E all'88' a pochi minuti dal termine Tommasini lanciato a rete viene bloccato con un presunto fallo al momento del tiro, l'arbitro a sorpresa lascia proseguire. La partita si conclude dopo 4' minuti di recupero. Al termine della stessa vengono espulsi Koudà e Vannucchi per reciproche scorrettezze. Prossimo appuntamento per il Taranto domenica prossima allo Iacovone contro la Viterbese.

 

 

 

Queste le dichiarazioni a fine gara di un mister Capuano visibilmente nervoso: “ Oggi abbiamo disputato una buona gara, la sconfitta pesa ma la squadra ha fatto tutto quello che doveva. Se consideriamo le numerose assenze direi che siamo andati oltre il limite delle nostre possibilità. Sappiamo che in questo campionato ci sarà da soffrire e anche se lo faremo all'ultima giornata saremo contenti. Dobbiamo cercare di recuperare qualche infortunato. Dispiace perché quando giochi in questo modo e perdi con episodi quanto meno dubbi le recriminazioni aumentano. Non vedo come sia possibile non assegnare un rigore netto su Tommasini che sta calciando e non ha nessuna intenzione di cadere e lasciarsi andare. Abbiamo preso gol nel primo tempo nel nostro miglior momento, poi abbiamo reagito da squadra, nella ripresa abbiamo concesso solo il gol e la partita l'avevamo anche ripresa. Ripeto, dispiace perché siamo stati penalizzati anche sull'espulsione di Vannucchi che ha ricevuto una testata. Adesso dobbiamo guardare avanti e pensare alla prossima partita.

 

 

 

Contento per il risultato invece mister Emilio Longo: “Quella di oggi non è stata la nostra miglior partita ma alla fine sono arrivati tre punti pesanti. La squadra ha fatto bene seppur avvertendo la tensione in alcuni frangenti del match. Nel finale ci siamo abbassati volutamente con un 5-3-2 non rischiando niente. Abbiamo capito che ci dovevamo compattare e portare a casa questa vittoria importante. Onestamente non ho visto cosa è successo nei momenti finali, dico soltanto che a volte noi addetti ai lavori dovremmo essere più sereni e trasmettere tranquillità a chi va in campo.

Ultima modifica il Domenica, 13 Novembre 2022 18:05