Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator
Preferenze sui cookie
Giornale di Taranto - Giornalista1
Anche con queste parole l’Arcivescovo di Taranto, mons. Filippo Santoro, ha spiegato ai cavalieri del Santo Sepolcro l’enciclica “Lumen fidei”, scritta a quattro mani da Papa Benedetto e Papa Francesco. L’incontro, nel salone del Museo Diocesano, è stato voluto dal preside della Sezione dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, il cav. di Gr. Cr. Baldassarre Cimmarrusti, e si è svolto alla presenza di numerosi cavalieri e dame. Durante il saluto iniziale, il preside Cimmarrusti - che era accompagnato dal cappellano dell’Ordine, mons. Marco Gerardo - ha fatto dono all’Arcivescovo di una mitria con la Croce Potenziata simbolo del Santo Sepolcro. Il presule ha gradito il dono provandolo subito e suscitando – così - l’applauso dei presenti. “Lumen fidei”, luce della fede, è stata al centro di questa prima catechesi dell’anno sociale del Santo Sepolcro. Un tema impegnativo che mons. Santoro ha subito introdotto partendo dalla fatidica rivoluzione francese che, rivoluzionando il mondo oltre che la Francia, affermò che il cristianesimo era il “buio”, l’oscurantismo, mentre la luce non poteva che venire dalla ragione. . Perché la fede – ha ricordato – non è una dottrina ma è sempre un incontro: così come gli apostoli con Gesù, anche oggi si può vedere la fede, la si può toccare, puoi metterti in cammino con essa. . Al termine, il presule ha risposto alle domande dei cavalieri presenti.
Presso il Comune di Manduria, Cosimo Giannattasio e Giovanni Castellano, coordinatori rispettivamente della Felsa Cisl e della Fivag Cisl, hanno incontrato, nei giorni scorsi, l’Assessore alle attività produttive Annamaria De Valerio per riprendere l’annosa questione del mercato settimanale ubicato presso il sito di via del Giardinello e mai considerato ottimale, né dagli operatori del commercio su area pubblica né dai manduriani. L’Assessore ha introdotto l’incontro relazionando sul progetto di razionalizzazione dei posti commerciali nel sito, tuttavia Giannattasio e Castellano hanno messo in evidenza le difficoltà alle quali sono sottoposti gli operatori che, specie in prossimità del periodo della Fiera Pessima, vengono trasferiti in via Aldo Moro. “Di fatto, questo secondo sito è particolarmente gradito agli stessi operatori tanto da avere, come sindacato, avanzato più volte negli anni scorsi la richiesta che la collocazione di viale Aldo Moro divenga stabile e definitivo tutto l’anno, attrezzandolo con i dovuti servizi” hanno ribadito i rappresentanti della Cisl i quali hanno messo in evidenza anche “le difficoltà cui sono sottoposti i cittadini, legate proprio all’ubicazione del sito di via del Giardinello, che si affaccia sulla circonvallazione, è sempre percorsa a velocità sostenuta, è carente di parcheggi, è ad alto rischio per i pedoni in particolare per le persone più anziane.” Frattanto, avendo rilevato che i collegamenti dei mezzi pubblici, con il sito di via del Giardinello, non sono ancora ottimali, la Felsa e la Fivag hanno proposto l’istituzione di un servizio navetta, ogni martedì nelle ore in cui è operante il mercato. La Felsa e la Fivag, pertanto, hanno proposto “la destinazione definitiva del mercato settimanale al sito di via Aldo Moro, in modo da creare una continuità di servizio stabile ai cittadini, riservando l’area di via del Giardinello come futura area Fieristica, magari per l’intero arco dell’anno.” L’Assessore De Valerio si è impegnata a rivedere la situazione con i tecnici comunali ed a convocare nuovamente le Organizzazioni sindacali, puntando a soluzioni condivise.
Il ricavato della vendita del Calendario della Polizia di Stato sarà devoluto anche quest’anno all’ UNICEF a sostegno del progetto “Bangladesh – proteggere i bambini lavoratori e di strada” che prevede la realizzazione e l’avvio di spazi permanenti a misura di bambini e di rifugi notturni e temporanei; assistenza giuridica e legale, e attività di integrazione e reinserimento sociale. Un accordo che consolida ulteriormente un partenariato che va avanti da tanti anni fra Polizia di Stato e Unicef . Le 12 immagini del calendario 2014, disponibile nella versione da parete, al costo di 8 euro, e in quella da tavolo al costo di 6 euro, racconteranno fatti di cronaca con uomini e donne della Polizia impegnati nella lotta alla criminalità e verranno ricordati inoltre gli episodi più significativi di soccorso pubblico.. E’ possibile prenotare il calendario entro e non oltre il 12 ottobre p.v. presso la Questura di Taranto – Ufficio Stampa , dove andrà esibita copia della ricevuta di versamento sul conto corrente postale nr. 745000, intestato a “Unicef Comitato Italiano”. La causale da indicare è “Calendario della Polizia di Stato 2014 per il progetto Unicef Bangladesh – proteggere i bambini lavoratori e di strada”.
Il 6 ottobre saranno a Grottaglie, il loro Pase d'origine,testimonianza di oltre vent’anni di tradizione popolare. Sono i Pizzicati int’allù Core che dal 2007, sotto la direzione artistica di Valerio Manisi, dall’acquisizione da parte della Compagnia del Teatro Jonico Salentino di Grottagliie (Ta) in poi, raggiunge la sua ufficiale formazione e consolidazione. Artefici dell’affollamento in centinaia di piazze con migliaia di persone grazie alla loro euforia, al divertimento e alla “…vera forza della Taranta” che trasmettono, ono ancora oggi impegnati, come ormai da tempo, nella ricerca ma, soprattutto, nella rivendicazione di brani prettamente popolari dell’area Jonico/Salentina. Brani che spesso sono stati commercializzati in maniera non del tutto legittima. Questo loro operato dunque li rende a pieno titolo il Canzoniere delle Terre Jonico Salentine. Grottaglie è, insieme ad altri pochi paesi in provincia di Lecce, capitale in pieno dell’alto Salento all’interno delle celebri “Terre d’Otranto”. Alla popolazione grottagliese è dovuta in merito, più che ad altri paesi o a gruppi musicali, la paternità di celebri brani popolari che ora sono di fama internazionale. Naturalmente vige anche per questo gruppo folkloristico la regola che la tradizione orale non abbia un autore o un luogo ben definito (dato che brani con testi similari si sentono in molteplici parti di Puglia) ma che la caratterizzazione sta spesso nell’intonazione, nella melodia e nella metodica dello svolgimento del brano. Da parte loro i Pizzicati però custodiscono nel repertorio brani del tutto nuovi, di pura ispirazione popolare, scritti e arrangiati da Valerio Manisi con la collaborazione dei componenti del gruppo. La formazione completa (12 componenti tra musicisti, cantanti e ballerini) è pensato per una costruzione “semiorchestrale”. L’espansione dei Pizzicati, con la presenza di venticinque componenti circa, da successivamente vita all’Orchestra Popolare Jonico Salentina*. I Pizzicati eseguono anche concerti in formazioni ridotte, tradizionalmente composta da organetto, violino, tamburelli, voci e ballerini. Per concludere si può benissimo affermare che il Canzoniere dei Pizzicati int’allù Core conserva, rinnova e tramanda lo spirito della musica popolare e della ronda, così come vuole dimostrare anche il loro primo album ufficiale appositamente intitolato “RonDanDò”**. Sono ora sempre impegnati nella ricerca e nella lavorazione di nuovi progetti, tra i quali il prossimo intitolato “Balla. Chiesa Madonna Ss. Del Rosario viale dello sport - Grottaglie (TA) - Tel. 392/74.25.653 Contatti evento www.teatrosalentino.it - Orari dell'evento 21/00.
Il Miur ha diffuso i dati relativi ai "vincitori" del concorso ordinario 2012. Si tratta di dati ancora parziali relativi a circa il 70% dei posti a concorso (8.303 su 11.542): in alcune Regioni le procedure devono ancora concludersi. Già da questi primi dati si può ricavare una fotografia dei vincitori che smentisce tutte le motivazioni che erano state addotte a giustificazione di tanta urgenza. Non è stato un concorso per giovani, né un concorso che ha premiato un merito diverso da quello dei docenti che da anni garantiscono il funzionamento delle scuole. Il dato più eclatante è che il 70% dei vincitori è già incluso in graduatoria ad esaurimento a dimostrazione che non si tratta di docenti privi di "merito". L'altro dato interessante è quello relativo all'età dei vincitori: oltre il 50% ha più di 35 anni: come coloro che sono inclusi nelle graduatorie. Per quanto riguarda le assunzioni per il 2013/2014 dalle graduatorie del concorso sono stati assunti 3.255 docenti sugli 11.542 a concorso (28,20%). Se si rapporta il numero di assunzioni ai concorsi conclusi (8.303 vincitori) la percentuale si eleva al 39,20%. Le rimanenti assunzioni avverranno nei prossimi anni fino a completamento di tutte quelle messe a concorso. La FLC CGIL continua a battersi perché il tema del precariato della scuola pubblica venga risolto da un piano straordinario di stabilizzazioni che dia prospettive occupazionali a quanti vi stanno spendendo la loro preparazione e la loro professionalità. I docenti precari iscritti nelle GAE, i vincitori dei Concorsi e dei TFA, gli aspiranti ai PAS hanno bisogno di certezze, non di continui ricorsi per reclamare il diritto al lavoro.
Non più mero luogo in cui conservare con amore i libri, ma autentico erogatore di servizi, soprattutto a favore di chi ne ha più bisogno. Questo vuole essere la Biblioteca ”Marco Motolese” che oggi ha presentato il patto di collaborazione stipulato con il Polo Universitario Jonico, in particolare nella persona del suo Direttore, prof Antonio Uricchio, prossimo Magnifico Rettore Università di Bari. Come ha spiegato la presidente dell’associazione di volontariato “Marco Motolese”, Carmen Galluzzo Motolese, la collaborazione ha visto l’acquisto di testi dei vari corsi di laurea presenti nel nostro territorio; l’elenco dei testi disponibili presso la Biblioteca”Marco Motolese” (giurisprudenza, economia aziendale ecc.) sarà affisso nella bacheca della segreteria del Polo Jonico, nella sede della ex Caserma Rossarol e nella sede della Biblioteca “Marco Motolese”, con orari di apertura e chiusura della stessa per facilitare la consultazione. Lo scopo dell’iniziativa, ideata dal vicepresidente dell’Associazione di Volontariato, dott. Massimiliano Motolese, è quello di agevolare gli studi degli universitari frequentanti la sede jonica. La Biblioteca”Marco Motolese” è stata inaugurata nel dicembre del 2009, ed è sita nel centro Polivalente Giovanni Paolo II in via Lisippo 8, quartiere Tamburi Taranto. Costituita dall’Associazione “Marco Motolese”, possiede un fondo librario di oltre 14.000 mila libri, donati da diverse istituzioni, organismi e privati della città. Inserita nel progetto Bibljorete, che vede come capofila la Biblioteca Acclavio, è presente nel sistema nazionale OPAC SBN. Il suo obiettivo primario è far nascere l’amore per la lettura e fornire saperi a bambini e ragazzi di tutte le età, ed accrescere le loro competenze, oltre che essere agorà di incontri. La biblioteca, infatti, non è solo il luogo in cui i giovani dei Tamburi, e non solo, frequentano per consultare libri, un freddo “deposito di volumi”, ma piuttosto deve diventare un vero e proprio polo di aggregazione culturale in cui si possano tenere manifestazioni e iniziative a favore di tutta la collettività. La formazione dei giovani, che sono il nostro futuro, è punto cardine per la crescita di un territorio. Se i bambini, i ragazzi ed i giovani, sono il nostro futuro, noi adulti, noi operatori culturali siamo il loro presente. Dobbiamo quindi essere all’altezza delle loro aspettative e fornire loro tutti gli strumenti necessari per la loro crescita come cittadini consapevoli e partecipanti di una città.
Nel particolare momento che sta attraversando il Paese Italia è stato pubblicato sui quotidiani nazionali un Appello ai Parlamentari da parte di Federmanager che ha inteso dare un proprio contributo perchè i sacrifici già fatti dagli Italiani non vadano perduti e altri gravissimi effetti si riversino sugli incolpevoli onesti. A darne notizia Michele Conte. della Federmanager Puglia Delegazione di Taranto,
L'Avv. Maurizio Villani, Patrocinante in Cassazione con Studio Legale Tributario a Lecce parteciperà in qualità di relatore al Convegno in programma venerdì 11 c.m. a San Giovanni Rotondo (FG), organizzato dall’ANCOT , da ASSOALBERGATORI e CONFCOMMERCIO dal titolo “Le problematiche fiscali degli alberghi nella finanza locale – TARSU – TARES – SERVICE TAX – Evoluzione normativa”.
“Ho scritto all’assessore regionale alle Politiche del lavoro Leo Caroli - dice Il consigliere regionale del PdL Giuseppe Cristella - auspicando un suo intervento mirato ed efficace per ricercare soluzioni possibili e procedure virtuose per risolvere la drammatica vertenza sindacale, che ha coinvolto ben 250 lavoratori dipendenti della società ‘Taranto Isola Verde SpA’. Inoltre, ho invitato l’assessore a riferire nel prossimo Consiglio regionale sull’azione che il Governo regionale intende intraprendere nei confronti della vertenza lavorativa, in occasione della discussione che riguarderà la crisi occupazionale in Puglia”.
Il Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale, del Territorio, Edile e di Chimica (DICATECh) del Politecnico di Bari, insieme ai partner italiani del progetto europeo GIFT, ha organizzato per domani, giovedì, 3 ottobre, ore 15:30 a Lecce (hotel Tiziano) una giornata di conoscenza, (InFO-DAY), finalizzata ad illustrare ad operatori del Settore, decision makers, professionisti e studenti gli obiettivi generali del progetto, finanziato nell’ambito del programma di cooperazione europea SEE. Il progetto GIF “Green Intermodal Freight Transport”, punta a definire strategie ed integrazioni infrastrutturali necessarie per garantire la massima sostenibilità ambientale del sistema di trasporto delle merci nel Sud Est Europa. Il tema della movimentazione delle merci assume rilevanza particolare per lo sviluppo socioeconomico dei territori interessati dal progetto (Grecia, Italia, Slovenia, Slovacchia, Serbia, Croazia, Romania, Bulgaria) che hanno contribuito, con una partnership internazionale molto nutrita e qualificata, al raggiungimento dei risultati attesi. Il progetto, giunto ormai all’ultimo anno di attività, è coordinato dal Ministero delle Infrastrutture Greco ed ha visto l’intensa e costruttiva partecipazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti italiano. Oltre all’utile scambio di informazioni ed esperienze, si discuterà delle potenziali sinergie con altre iniziative europee, al fine di capitalizzare i risultati del progetto GIFT. Il confronto fra i vari stakeholders su diverse tracce tematiche assicurerà la condivisione delle migliori pratiche a livello europeo nell’ambito del trasporto intermodale delle merci e farà conoscere i risultati ottenuti dai progetti pilota, nonché le raccomandazioni politiche per una futura cooperazione nella macroarea del Mediterraneo. La manifestazione è curata dall’associazione ecologica scientifica di protezione ambientale, “Mareamico”. PROGRAMMA Ore 15.30 - Apertura Lavori Ing. Fabio CROCCOLO, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti; Interventi: Prof. Eugenio DI SCIASCIO, Rettore del Politecnico di Bari; Prof. Antonio CASTORANI, Direttore del DICATECh Politecnico di Bari; On. Roberto TORTOLI, Presidente di “Mareamico”; Dott. Giacomo DI PATRIZI, Presidente FERCARGO; Prof. Leonardo DAMIANI, Coordinatore Progetto GIFT - Politecnico di Bari; Dott. Davide FAVA, Coordinatore Progetto GIFT - Fondazione Democenter-Sipe; Dott. Roberto SANDRINI, Coordinatore Progetto GIFT - Verona Innovazione; Ing. Marco BENEDETTI, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Relatori: Prof. Francesco RUSSO, Università di Reggio Calabria; Prof. Michele OTTOMANELLI, Politecnico di Bari; Intervento programmato Dott. Davide DE GENNARO, Presidente Interporto di Bari Sono stati invitati: On. Maurizio LUPI, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti On. Raffaele FITTO, già Ministro per il Mezzogiorno, e Presidente Reg. Puglia Dott. Giovanni GIANNINI, Assessore Infrastrutture, Mobilità, LL.PP. - Regione Puglia.
Pagina 752 di 785