Cronaca, Politica & Attualità

Cronaca, Politica & Attualità (4520)

Cronache e ultime notizie. Aggiornamenti e approfondimenti in tempo reale dalla Puglia

Un incendio é divampato questa mattina all’ex Ilva di Taranto, ora Acciaierie d’Italia, e si è sollevata un’ampia colonna di fumo nero visibile da molte parti della città. Non ci sono feriti. A prendere fuoco, spiegano fonti sindacali all’AGI, è stato il nastro trasportatore che dal quarto sporgente portuale trasferisce i minerali e le materie prime per la produzione dell’acciaio all’interno dello stabilimento, nei parchi minerali. “I nastri trasportatori sono soggetti a questi episodi - spiega ad AGI Gennaro Oliva, coordinatore di fabbrica Uilm -. I rulli sono in movimento continuo, ci sono molte parti in gomma, ed é evidente che se l’impianto non viene sottoposto a manutenzione, come purtroppo sta accadendo da tempo in tutto il siderurgico, l’attrito, l’usura e il surriscaldamento, possono provocare prima o poi un incendio. Essendo poi presente molta gomma, si crea anche molto fumo”. Sul posto per domare le fiamme sono i Vigili del…
Dichiara ad un collega di lavoro di conoscere la “persona giusta” per far assumere il figlio e si fa dare ripetutamente soldi sino a 200mila euro. E' successo a Massafra (Taranto) dove la Polizia ha arrestato un 40enne. L'uomo è in carcere ed è accusato di truffa aggravata in concorso, estorsione, furto e sostituzione di persona. La vicenda ha avuto inizio nel 2017, quando l’addetto di una cooperativa per la manutenzione e la cura del verde a Massafra, iniziò un rapporto di amicizia con altro dipendente della stessa cooperativa, neo assunto, confidando la sua preoccupazione per il figlio che nonostante numerosi tentativi non era ancora riuscito a trovare un lavoro stabile. Il collega di lavoro gli rivelò quindi di conoscere la “persona giusta” che avrebbe potuto risolvere il suo problema. Si trattava di un ingegnere che lavorava in una nota azienda e che avrebbe potuto far assumere in fabbrica il…
 “Si ribadirà, in ogni opportuna sede, la netta scelta per un radicale cambio di prospettiva ecologica, alternativo alla monocultura dell’acciaio, con tutte le iniziative politico-amministrative proprie dell’amministrazione comunale tese a favorire la chiusura dell’area a caldo dell’ex Ilva e di tutte le fonti fortemente inquinanti, e, insieme, con il sistema formativo territoriale e le forze sindacali e sociali, a riqualificare i lavoratori per le successive opere di bonifiche e di tutela ambientale”. Lo ha dichiarato oggi, nella seduta di insediamento del nuovo consiglio comunale di Taranto, il sindaco Rinaldo Melucci, rieletto a giugno al primo turno col 60 per cento dei voti. Melucci ha pronunciato il discorso programmatico dopo il giuramento. Eletto oggi anche il presidente del consiglio comunale: è Piero Bitetti, della lista civica “Con”, espressione del presidente della Regione Puglia, Michele. “Per l’Amministrazione comunale - ha aggiunto il sindaco - devono pertanto risultare prioritarie e ricorrenti scelte ed…
Alla vigilia dell’insediamento del nuovo Consiglio comunale di Taranto scaturito dalle elezioni di metà giugno, oggi il sindaco Rinaldo Melucci, del Pd, rieletto al primo turno col 60 per cento per un secondo mandato, ha completato la giunta formata nei giorni scorsi. L’ultima delega ad Affari Generali e Risorse Umane è andata a Francesca Viggiano, del Pd, già assessore nel precedente esecutivo. Domani il Consiglio si insedierà alle 9.30. All’ordine del giorno, la convalida degli eletti, il giuramento del sindaco Melucci, l’elezione del presidente del Consiglio comunale, che sarà Piero Bitetti della lista civica “Con” vicina al governatore di Puglia, Michele Emiliano, e il discorso programmatico dello stesso sindaco. 
 "Sono passati dieci anni dal sequestro degli impianti dell'area a caldo dello stabilimento Ilva di Taranto per mano del giudice Todisco. Dopo dieci anni quegli impianti rimasti sotto sequestro non si sono mai fermati. Oggi le emissioni dagli impianti sono le stesse di ieri". Lo hanno detto i cittadini che oggi hanno effettuato una marcia di protesta in città e depositato in procura una nuova denuncia contro Acciaierie d’Italia, ex Ilva, nel giorno che segna il decimo anniversario dell’ordinanza di sequestro degli impianti siderurgici da parte del gip Patrizia Todisco per gravi reati ambientali contestati alla fabbrica dell’acciaio, alla proprietà e al management, allora del gruppo privato Riva. A nome di coloro che hanno presentato la nuova denuncia alla procura, Luciano Manna ha dichiarato, in riferimento all’inquinamento, che "continuano gli slopping, le emissioni dagli altoforni, dalle cokerie, dall'agglomerato. Dopo dieci anni, ci chiediamo: di chi è la diossina e il…
Ricorre oggi il decimo anniversario del sequestro degli impianti siderurgici Ilva (nel 2012 gestiti dal gruppo privato Riva) da parte della magistratura per reati ambientali. Gli impianti sono a tutt’oggi sotto sequestro anche se l’attuale gestore, Acciaierie d’Italia, ne ha la facoltà d’uso. Per ricordare i dieci anni dal sequestro è in corso una marcia per depositare una nuova denuncia contro la società Acciaierie d'Italia. “Si partirà dal tribunale di Taranto per arrivare alla procura di Taranto sotto l'unica sigla, 'Taranto Libera', camminando sui marciapiedi senza nessun intralcio al traffico” dichiara per i promotori Luciano Manna. E alle 18.30 sempre di oggi, nell'agorà di piazza Marconi, insieme all'associazione 'Giustizia per Taranto' vi sarà un incontro “con i cittadini per spiegare le ragioni dell'ennesima denuncia che stiamo depositando in procura”. Nel rione Tamburi, a ridosso della fabbrica dell’acciaio, ci sarà inoltre alle 19.30 "un'iniziativa per ricordare l'ordinanza di sequestro impianti Ilva…
Due vittime, mamma e figlia, é il bilancio di un incidente stradale avvenuto oggi pomeriggio in provincia di Taranto, nel versante occidentale, sulla strada che collega Ginosa a Laterza, alla periferia di quest'ultimo centro. La donna aveva 52 anni, la piccola 11. Le vittime sono di Altamura, comune del Barese. Secondo una prima ricostruzione, la donna viaggiava in auto, un'utilitaria, con i suoi tre figli, due dei quali recuperati e trasportati in ospedale, a Castellaneta, perché feriti, quando per cause in fase di accertamento si sarebbe scontrata con un autoarticolato. Pare che possa trattarsi di una mancata precedenza. Violento l'impatto. Nello stesso luogo, davanti al liceo scientifico di Larerza, ieri mattina si é verificato un altro incidente mortale: ha perso la vita un 20enne di Santeramo in Colle finito con la moto contro un muretto avendone perso il controllo. La zona in questione giá in passato é stata teatro di…
A dieci anni dall'ordinanza del GIP Patrizia Todisco, firmata il 25 luglio 2012 ma resa nota il 26 luglio 2012, vi sarà un recital di poesie nel quartiere Tamburi, in via De Vincentis. L'appuntamento è quindi per il 26 luglio alle ore 19.30 davanti alla Targa della Maledizione del quartiere Tamburi di Taranto per ricordare l'ordinanza di sequestro impianti ILVA, firmata dieci anni fa dal GIP Patrizia Todisco. “Un'iniziativa di narrazione collettiva - scrive il presidente di Peacelink Alessandro Marescotti- assolutamente inclusiva, un recital civile in cui ognuno avrà cinque minuti per raccontare quella giornata, o altre giornate che in questi dieci anni hanno fatto la storia di Taranto. Si potrà leggere una poesia, un ricordo, o raccontare un'emozione. O suonare qualcosa. Ognuno in questi dieci anni ha potuto dare una mano per cambiare: raccontiamo quelle speranze. Raccontiamo l'impegno profuso in questi dieci anni per fronteggiare il disastro ambientale. Un…
Un’inchiesta della Procura di Taranto, aperta dal procuratore capo Eugenia Pontassuglia e una protesta della Cgil per il 27 luglio con presidio sotto la sede dell’Asl Taranto. Tiene banco la morte di Giovanni Buccoliero, il dirigente medico 61enne dell’ospedale Giannuzzi di Manduria, primario di medicina facente funzioni in assenza del titolare, stroncato due giorni fa da un infarto fulminante mentre era in reparto. Non ci sono per il momento indagati nel fascicolo aperto dalla procura che intende accertare se rispondono al vero le ipotesi lanciate da varie parti circa il fatto che Buccoliero fosse in attività da molte ore. I Carabinieri si sono già recati al Giannuzzi prelevando la documentazione relativa ai turni del personale medico. La mattina in cui é deceduto, Buccoliero - ha precisato Asl Taranto - non era in servizio. Sarebbe entrato in turno alle 21 ma si era comunque recato in reparto per vedere se c’erano…
La crisi di Governo rischia di creare contraccolpi sulla ventesima edizione dei Giochi del Mediterraneo, la cui ventesima edizione si svolgerà a Taranto nel giugno 2026. La macchina organizzativa è già partita da mesi ma ora rischia di fare i conti col nodo risorse. Il master plan dei Giochi, che sono sul modello Olimpiadi ma riservati solo agli atleti dei Paesi del Mediterraneo, stima per la ristrutturazione degli impianti sportivi e la costruzione di quelli nuovi, tra cui la piscina olimpionica, un fabbisogno di 280 milioni di euro. Col decreto Sostegni ter, a marzo scorso il Parlamento ha assegnato 150 milioni in tre anni, ma questi fondi ancora non sono disponibili. Si faceva affidamento su settembre ma ora bisogna vedere come quest’aspetto si incrocerà con le vicende di Governo. In aggiunta ai 150 milioni, si stima che siano necessari altri 100 milioni per portare avanti i progetti. A Taranto il…
Pagina 2 di 323