Scuola, Università & Formazione

Scuola, Università & Formazione (422)

le dichiarazioni di Mino Borraccino,Assessore allo Sviluppo Economico della Regione. MERCOLEDÌ INCONTRO AL MINISTERO. Si è appena conclusa la riunione convocata dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano sul corso di laurea in Medicina con sede a Taranto. Presenti oltre al sottoscritto, l'assessore Sebastiano Leo, l’assessore del Comune di Taranto Francesca Viggiano, il presidente della Provincia di Taranto Giovanni Gugliotti, il rettore dell’Università di Bari Stefano Bronzini, il DG dell’Università di Bari Federico Gallo, il DG della Asl Ta, Stefano Rossi e in conference call il presidente della Scuola di Medicina Loreto Gesualdo. ”Ancora una volta grazie all'iniziativa della Regione Puglia e del presidente Emiliano - ha dichiarato l’Assessore Mino Borraccino - stiamo mettendo in ordine una faccenda che rischiava di mostrare il volto della beffa per la città di Taranto: parliamo del corso di medicina che rischiava di stopparsi e che grazie alla riunione operativa tenutasi oggi, convocata dal…
È veramente surreale la vicenda del corso di Medicina a Taranto, inaugurato in pompa magna, oggetto di polemiche da parte di studenti e genitori e poi...sparito! A leggere la nota di Liviano la causa avrebbe un’origine addirittura sconcertante. "Sul corso di laurea di Medicina a Taranto la frittata sembra essere stata fatta e anche grossa". Non usa mezzi termini Gianni Liviano, tanto più che il consigliere regionale è arrivato a questa conclusione dopo il lungo e cordiale incontro avuto con il Magnifico Rettore dell'Università di Bari, prof. Stefano Bronzini. "Il Rettore - spiega Liviano - mi ha mostrato la lettera del MIUR con cui si vieta la prosecuzione delle lezioni a Taranto. La ragione di questo divieto - prosegue il consigliere regionale tarantino - è la mancanza di accreditamento della sede didattica da parte del Ministero". In pratica, spiega ancora Liviano, a Taranto non è mai partito un corso di…
Venerdì 18 ottobre l’inaugurazione Il giorno tanto agognato è arrivato. Inizieranno lunedì 14 ottobre le lezioni del Corso di laurea in Medicina e Chirurgia, che arriva a Taranto dopo il si della Conferenza dei Servizi decisoria e dopo un lavoro comune di Regione, Asl, Università, Comune e Provincia. Agognato dagli studenti che avranno la possibilità di formarsi sul territorio. Agognato da tutti coloro che comprendono la portata del progetto, quello di una formazione che sarà però strettamente legata alla clinica, alla ricerca e ad uno sviluppo del territorio “tout court”. Un passo che forse non tutti i tarantini hanno compreso e che prevede, nel tempo, la creazione di un Campus bio medico. Una occasione fondamentale per movimentare il territorio, per frenare l’emigrazione degli studenti, per veder crescere la qualità dell’offerta di cura. Insomma una grande possibilità che i tarantini dovranno saper cogliere. Le lezioni si terranno nella Cittadella della Carità,…
“Giù le mani dal Pitagora!” E’ questo lo slogan che ha animato la protesta degli studenti e dei genitori dell’Istituto Tecnico Commerciale con sede in via Pitagora. Alla base della rivolta ci sono i rapporti di non buonissimo vicinato con il confinante liceo scientifico Battaglini e quattro aule contese. Tutto nasce dall’esigenza del liceo scientifico di far fronte all’impennata di iscrizioni e, quindi, di dorarsi di un maggior numero di aule. Per tentare di sciogliere il nodo, anche perché in attesa di una soluzione adeguata è stato necessario adibire ad aule i laboratori del liceo che ha sede in corso Umberto, sono state avviate trattative che, alla luce di quanto sta accadendo, non hanno sortito l’effetto sperato. La palla è rimbalzata sul tavolo del presidente della Provincia Gugliotti che con un decreto ha disposto che il Battaglini possa utilizzare quattro aule del Pitagora. Tale decisione non è stata accolta favorevolmente…
Molto soddisfatto il presidente avv. Prof. Salvatore Sibilla. Avvio il 14 ottobre. E’ fatta. Il Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia arriva ufficialmente a Taranto nella Cittadella della Carità. La riunione di insediamento della Conferenza dei Servizi Decisoria, guidata dal presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, ha deciso che la sede del Corso sarà la Cittadella e che l’attività didattica partirà il 14 ottobre 2019. L’Istituzione del Corso di laurea nel Polo universitario ionico è stato decretato dal MIUR al termine di un lungo iter procedurale che ha visto quali attori protagonisti la scuola di Medicina, l’ Università degli Studi di Bari, la ASL Taranto, il Comune di Taranto, la Regione Puglia e l’ANVUR( l’Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e delle ricerca). Sessanta i posti a disposizione che saranno selezionati dal Concorso nazionale realizzato pochi giorni fa. Alla Conferenza hanno partecipato il presidente della Regione Puglia Michele…
IL SINDACATO CHIEDE DI MANTENERE LE PROMESSE FATTE DALLA REGIONE PUGLIA E CHIEDE UN INCONTRO URGENTE. La Uilm, in relazione all’ultimo incontro sul tema specifico svoltosi in Bari presso la sede della Regione Puglia in data 21 marzo 2019 alla presenza dei responsabili della Task Force Lavoro, Settore promozione e Tutela del Lavoro e membri di Giunta ed a seguito della al sollecito del 20 maggio 2019, tiene a sottolineare: Necessita il massimo sforzo e la massima attenzione di chiunque nel rivolgere tutte le accortezze possibili verso questi lavoratori, in special modo da parte dei soggetti istituzionali chiamati ad assolvere ruoli e funzioni tesi a porre in essere ogni provvedimento necessario a tutela di queste maestranze. Tanto premesso, a giudizio della UILM, urge e non è più rinviabile la concreta e fattiva riattivazione del bando Regionale (ex avviso IV/2017) concernente l' inserimento in percorsi formativi e di riqualificazione dei cassintegrati…
L''Assessore all'Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Puglia e direttore generale dell'Usr Puglia, Anna Cammalleri ancora "insieme" per dare nuove opportunità ai giovani pugliesi. Firmato a Bari il Protocollo d'intesa tra L'Ufficio scolastico regionale e l'Assessorato all'Istruzione, Formazione e Lavoro, per la realizzazione di percorsi di Istruzione e Formazione Professionale - in regime di sussidiarietà - da parte delle istituzioni scolastiche pugliesi.L'accordo è stato sottoscritto dall'Assessore regionale all'Istruzione, alla Formazione, al Lavoro, Sebastiano Leo, e dal direttore generale dell'Usr Puglia, Anna Cammalleri, con la finalità di favorire il raccordo tra il sistema dell'Istruzione Professionale (di competenza statale) e il sistema dell'Istruzione e Formazione Professionale (di competenza regionale) affinché le scuole statali in cui sono presenti gli indirizzi professionali possano, previo accreditamento regionale, erogare percorsi di IeFP. Tra i vantaggi ci sarà la possibilità, per le studentesse e gli studenti, di passare dagli indirizzi professionali a quelli di IeFP e viceversa.…
MOTTOLA – Arriva in Puglia la Scuola delle Doule. E’ già in programma il primo corso, della durata di 144 ore, promosso dall’Associazione Professionale Mondo Doula, che si svolgerà a Mottola, in nove weekend, a partire dal 5 e 6 ottobre prossimi, con iscrizioni previste entro il 20 settembre. Chi è una doula? Che ruolo svolge nella collettività? In che modo può essere d’aiuto e a chi? A queste e ad altre domande saranno date delle risposte, durante la presentazione degli obiettivi che la Scuola intende porsi, venerdì 7 giugno, alle ore 18,30 presso il Labum Laboratorio Urbano di Mottola, situato in Piazza Semeraro. Interverranno Porsia Caragnano (349.0634775 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ) e Ilenia Brugnara (320.4448487 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ), che sono le organizzatrici del primo corso “doula” in Puglia. Un evento speciale, aperto a tutti, che servirà a conoscere appieno quello che è il ruolo di questa nuova figura professionale, che opera in…
Da una recente indagine svolta nelle scuole superiori italiane è emerso che un ragazzo su due subisce episodi di violenza verbale, psicologica e fisica e che il 33% di questi è vittima ricorrente. Parlare di bullismo significa perciò raccontare un fenomeno diffuso, reale, che colpisce prevalentemente gli adolescenti, minando la loro serenità, in maniera profonda, a volte definitiva.Ecco perché è importante intervenire su più fronti, prima di tuttorompendo muri e silenzi. Chi subisce bullismo spesso non parla, tiene tutto dentro, perché si vergogna, perché pensa di essere “sbagliato”, e allora, magari, preferisce affidare il proprio stato d’animo alle pagine di un diario che viene letto quando è ormai troppo tardi. Come è accaduto al ragazzo di Torino che si è tolto la vita dopo aver scritto alla madre lettere che la donna ha potuto leggere solo dopo la sua morte. A questo ragazzo e alla sua tragica storia si sono…
PALAGIANO – Un serie di laboratori, che hanno come obiettivo quello di promuovere il dialogo interculturale, sviluppare competenze interculturali e favorire una coscienza civica e comportamenti solidali. Ne mancano soltanto altri due e poi il progetto “La biblioteca vivente e Cittadini del Mondo”, rivolto alle scuole del luogo, si concluderà. E’ organizzato dal centro Sprar Koinè (Sistema di protezione richiedenti asilo e rifugiati), gestito dal Circolo Arci “SvegliArci”. “Tale progetto – come spiega la coordinatrice locale dello Sprar, Angela Surico - mira a sviluppare negli alunni non solo un’apertura verso l’altro, ma anche una coscienza civica educando ad agire in maniera responsabile secondo valori etici. Ha l’intento di creare dei rapporti umani autentici che vanno aldilà delle differenze di nazionalità, condizione sociale o colore della pelle. Un modo del tutto nuovo di raccontare ai bambini storie di rifugiati e, dunque, di persone in fuga con un vissuto molto pesante e…
Pagina 11 di 31