Ambiente, Turismo & Trasporti

Ambiente, Turismo & Trasporti (386)

L’amministrazione comunale di Taranto si appresta a lanciare un avviso pubblico che individuerà operatori interessati a offrire nel territorio della città, in via sperimentale, servizi di mobilità alternativa. Lo annuncia il Comune precisando che “biciclette elettriche e mezzi innovativi a propulsione elettrica come i monopattini (quelli ammessi all’uso sul territorio del Comune di Taranto), sono il focus di questo provvedimento che mira a garantire a Taranto i cosiddetti servizi di sharing mobility nella modalità del free floating, il flusso libero che consente di prendere e lasciare i mezzi ovunque nel territorio urbano". Questo progetto di sharing mobility, nei piani del Comune, è destinato a integrarsi in maniera efficace con il trasporto pubblico locale, risolvendo diverse problematiche. “Può essere una soluzione per il traffico che si sviluppa durante i grandi eventi - dice il sindaco, Rinaldo Melucci – considerando che Taranto ne ospiterà diversi nei prossimi anni. Ma è anche una…
“Il Just Transition Fund, lo strumento della transizione verde del Recovery Fund, è stato tuttavia fortemente ridimensionato e noi riteniamo che le risorse rimanenti non possano essere sprecate in un'impossibile rilancio dell'Ilva”. È un passaggio della lettera che oggi il Comitato cittadino per la salute e l’ambiente a Taranto ha inviato al premier Giuseppe Conte. Il Comitato, che riunisce diversi soggetti tra associazioni e movimenti già esistenti, è nato qualche giorno dopo il 4 luglio scorso, quando una nube di polvere ferrosa, a causa del maltempo, si sollevò dallo stabilimento siderurgico ArcelorMittal riversandosi sui vicini quartieri di Taranto, Tamburi e Paolo VI. "Si profila una 'riconversione verde' di pura facciata che non ferma gli altoforni attuali e tutti gli impianti connessi dell'area a caldo, con le imponenti emissioni di CO2 che sono alla base della maxi multa dall'Arera", scrive il Comitato al presidente del Consiglio, facendo riferimento alle multe per…
 La giunta regionale della Puglia ha approvato oggi pomeriggio il disegno di legge istitutivo del parco regionale del Mar Piccolo di Taranto e la relativa perimetrazione. Si tratta di “un importantissimo passo avanti perché adesso", dichiara il consigliere regionale della Puglia, Gianni Liviano, promotore dell'iniziativa. Ora, aggiunge, “manca davvero poco perché tutto diventi realtà". Per Liviano, si avvia a compimento un percorso cominciato due anni fa, che ha coinvolto vari organismi, anche istituzionali, nonché, afferma, “oltre 15mila tarantini che hanno sottoscritto la petizione a sostegno della realizzazione del parco regionale del Mar Piccolo”. Secondo Liviano, con l'istituzione del parco del Mar Piccolo "è arrivato il momento di svoltare e di salvaguardare questo importante patrimonio puntando al recupero dell’identità che non può essere slegato da temi quali l’economia circolare, l’innovazione, l’alta tecnologia, lo sviluppo sostenibile”. “Sono tutti temi - afferma - che sono al centro di una discussione che deve essere…
Il Mar Piccolo raddoppia. Dopo l'approvazione della legge istitutiva del Parco naturale, il disegno di legge relativo attende di essere approvato dalla giunta regionale, oggi il consiglio regionale ha approvato all'unanimità, convertendola in legge, la proposta di legge, anche questa a firma del consigliere regionale Gianni Liviano, che punta alla valorizzazione antropologica, storica e culturale del Mar Piccolo. "Con l'approvazione di questa mia proposta si completa un circuito virtuoso che può fare davvero del Mar Piccolo un punto centrale di ripartenza della nostra città. Puntare su questo angolo meraviglioso di Taranto vuol dire contribuire alla rinascita di un territorio che può far leva anche sulle attività produttive che vi insistono". A questa legge, spiega ancora il consigliere regionale tarantino, potranno fare riferimento "gli enti locali per progetti presentati dagli stessi, in azione di sistema con la Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici della Puglia ma anche con le…
Il ministero dell'Ambiente ha prorogato di cinque mesi la messa a punto del trattamento delle acque reflue e cokeria di acciaieria e di cokeria del siderurgico ArcelorMittal di Taranto al 30 novembre. Lo apprende l'AGI. In base alle prescrizioni Aia, Autorizzazione integrata ambientale, l'intervento, basato su nuove tecnologie, doveva completarsi il 30 giugno mentre adesso la nuova data è fine novembre. La proroga è stata chiesta da Ilva in amministrazione straordinaria, proprietaria degli impianti dati in fitto ad ArcelorMittal, in quanto col blocco determinato dal Covid 19 tutti i cantieri per gli interventi Aia nel siderurgico di Taranto si sono dovuti fermare e sono ripresi solo da alcuni giorni. Ilva in as aveva già stimato di completare l'intervento sulle acque reflue già a metà novembre. Circa invece la proroga del completamento della copertura dei nastri trasportatori del siderurgico, sul quale viaggiano le materie prime verso gli impianti (e la copertura…
Il mare pugliese è stato qualificato "in uno stato di qualità eccellente" per il 99,7% delle sue acque: il dato è stato reso noto all'Arpa Puglia, che ieri ha presentato i risultati delle attività svolte dal proprio Centro Regionale Mare (CRM) a nove mesi dalla sua istituzione. Stando ai risultati del monitoraggio, la Puglia, insieme alla Sardegna, ha il miglior dato di tutto il territorio nazionale relativamente allo stato di salute delle sue acque.
 Domani con la fase di negoziazione, riparte la gara del partenariato per l’innovazione relativo al bando per l’affidamento della progettazione definitiva ed esecutiva e della realizzazione degli interventi di risanamento ambientale e messa in sicurezza dei sedimenti nelle aree prioritarie del Mar Piccolo di Taranto, primo seno. La fase è la 2, della dimostrazione tecnologica. Lo annuncia il commissario di Governo per la bonifica di Taranto, Vera Corbelli. I concorrenti dei Raggruppamenti Temporanei di Imprese (RTI) deputati alla negoziazione e gli esperti dagli stessi indicati, incontreranno da remoto il commissario Corbelli e la commissione giudicatrice per presentare, in modo sintetico, le proposte tecniche ed organizzative e le dimostrazioni tecnologiche proposte. La procedura sarà aggiudicata con il criterio dell’offerta economicamente più̀ vantaggiosa. “Il Mar Piccolo di Taranto - dichiara il commissario Corbelli - rappresenta un elemento di grande pregio sotto il profilo ambientale, economico e produttivo, nel quale però si concentrano…
Dal 10 luglio le navi portacontainer di Cma Cgm scaleranno il porto di Taranto con il servizio Turmed. La rotta garantirà collegamenti tra la Turchia, l’Italia e la Tunisia attraverso il porto di Malta gestito dal gruppo. Con la toccata di Taranto l’Italia e la Turchia saranno collegate in tre giorni. I treni quotidiani in partenza dallo scalo pugliese garantiranno i collegamenti via terra con l’Italia centrale e con quella del Nord: Milano, Piacenza, Bologna, Jesi e Marcianise. Cma Cgm schiererà portacontaner da 1.100 teu., l’unità di misura di volume nel trasporto di container. Nello specifico, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, inizierà ufficialmente la ‘nuova vita’ del Molo Polisettoriale del porto di Taranto, che l’AdSP del Mar Ionio ha dato in concessione per 49 anni alla San Cataldo Container Terminal (SCCT), società del gruppo Yilport. Lo ha annunciato CMA CGM, liner francese di cui il gruppo dell’imprenditore…
 Firmato oggi nella sede di Aeroporti di Puglia (AdP) l’accordo per l’istituzione di una base operativa (fixed base operator) per l’aviazione generale nell’aeroporto di Grottaglie (Taranto). In particolare, Delta AeroTaxi si occuperà dell’erogazione dei servizi di assistenza a terra nell’aeroporto di Grottaglie. “La firma di oggi rappresenta un momento importante per lo scalo di Grottaglie - ha dichiarato il presidente di Aeroporti di Puglia, Tiziano Onesti -. Grazie all’accordo, l’aeroporto di Grottaglie potrà così offrire servizi di eccellente qualità ad un segmento di domanda ad alto valore aggiunto con significative ricadute economico-sociali sul nostro territorio. Il “business” di Aeroporti di Puglia - ha aggiunto Onesti - opera sempre più verso il mercato internazionale, mostrando particolare interesse, in questa fase, verso gli scali greci, croati, del Montenegro e dell’Albania”. L’attivazione del servizio, spiega AdP, al quale si giunge dopo una procedura competitiva per la subconcessione di aree dell’aeroporto di Grottaglie destinate…
La valorizzazione dell’immagine di Taranto nella fase post Covid passa anche attraverso nuove iniziative che mettono insieme cultura, turismo ed enogastronomia. Cinque appuntamenti, dal 30 luglio al 27 agosto, per valorizzare Taranto ed il territorio tarantino, sono stati presentati ieri. Si tratta di un tour che unisce storia, musica e sapori, con visite guidate nei luoghi di maggiore interesse storico ed architettonico, percorsi gastronomici pugliesi ed appuntamenti musicali. Il progetto, denominato “Tour Taranto Opera Festival”, è promosso da Taranto Opera Festival, dall’associazione Domenico Savino e dal Comune di Taranto, ha il patrocinio della Regione Puglia e si avvale, tra gli altri, dell’apporto di tour operator, Touring Club Italiano (Taranto) e Banca di Taranto. Il pacchetto di eventi comprende guide turistiche autorizzate, visite al Duomo, alla città vecchia di Taranto, al MarTa, il Museo archeologico nazionale, al Castello Aragonese della Marina Militare, un gran galà musicale o un concerto-recital lirico e,…
Pagina 9 di 28