Sanità, Sociale & Salute (medicina)

Sanità, Sociale & Salute (medicina) (412)

Il pronto soccorso dell'ospedale centrale di Taranto, Santissima Annunziata, é gravato di lavoro, con lunghe attese ed un gran numero di codici verdi, ovvero situazioni non gravi, e Asl Taranto ha deciso di trasferire la Guardia medica di Taranto - detto servizio di continuità assistenziale - dalla sede autonoma di viale Magna Grecia, alla periferia della città, a locali attigui al pronto soccorso. Questo per assicurare un rinforzo e allegerire il pronto soccorso dai casi meno urgenti. Il trasferimento é stato ufficializzato dal dg Asl Taranto, Stefano Rossi, in un incontro con gli operatori sanitari. Rossi afferma che il pronto soccorso a Taranto registra una media di 180 accessi giornalieri di cui 54 per cento codici verdi, 37 per cento gialli (livello superiore) e 7 per cento rossi (gravi). Invece la Guardia medica dall'1 al 20 agosto ha effettuato 19 visite domiciliari, in media una al giorno, ed una media…
 E' operativa al Policlinico di Bari la “macchina” dei tamponi in grado di processare, a regime, fino a 10mila campioni al giorno; è al piano terra del complesso di Scienze Biomediche il nuovo laboratorio Covid19 e, per capacità di analisi, è tra i più grandi in tutta Italia. Il responso di positività o negatività al Sars-Cov-2 arriverà in poco più di due ore: circa mezz’ora tra le fasi di accettazione e predisposizione, 25 minuti per l’estrazione del campione e 1 ora e 10 minuti per l’amplificazione.Finora, infatti, per ottenere l’esisto del test molecolare erano necessarie in media da 4 a 6 ore. Il nuovo laboratorio interamente dedicato al Covid19 è stato attrezzato al piano terra del complesso di Scienze Biomediche presente all’interno del Policlinico. E' operativa al Policlinico di Bari la “macchina” dei tamponi in grado di processare, a regime, fino a 10mila campioni al giorno; è al piano terra…
Asl Taranto, su indicazione del Dipartimento Promozione Salute della Regione Puglia, ha “già chiesto l’invio ad horas di neonatologi intensivisti al fine di garantire subito la piena funzionalità dell’Utin di Taranto”. E intanto “per fronteggiare tale criticità, Asl Taranto ha pubblicato in data odierna un avviso urgente per incarichi a tempo determinato per dirigenti medici neonatologi intensivisti”. Risponde così a stretto giro il direttore generale Asl Taranto, Stefano Rossi, al presidente dell’Ordine dei medici di Taranto, Cosimo Nume, che oggi ha inviato una lettera aperta ad Asl Taranto e a Regione Puglia chiedendo di dar corso agli impegni relativi al potenziamento dell’Unità di Terapia Intensiva Neonatale a Taranto per cercare di evitare il trasferimento a Bari, al Policlinico, dei neonati con maggiore criticità e salvaguardare, allo stesso tempo, anche per quanto riguarda la fruibilità dell’utenza, un presidio sanitaria di alta specializzazione. L’Utin, sottolinea l’Ordine dei Medici, è legato strettamente anche…
 Un medico di famiglia di Bari è ricoverato in terapia intensiva per Covid-19. A ricordarlo con una lettera sono le segreterie regionali pugliesi dei sindacati dei medici, Intesa Sindacale, SMI (Sindacato Medici Italiani), SNAMI (Sindacato Nazionale Autonomo Medici Italiani). "La sanità reale smentisce la sanità virtuale, quella fatta di scoop sui social e sui media ed anche di dotte ed esperte passerelle condite con affermazioni che nulla hanno a che vedere con tutto ciò che i medici e tutti gli operatori sanitari affrontano nel quotidiano", si legge nella nota dei sindacati dei medici ricordando che da tempo veniva sollecitato "il potenziamento della medicina del territorio e la dotazione dei dispositivi di protezione individuale ai medici di famiglia, ai medici di continuità assistenziale, ai medici dei servizi e ai medici del 118 (costretti a volte ad usare per calzari le buste dell’immondizia)". Nella lettera, polemizzando con alcune posizioni del sindacato Fimmg,…
La carenza di pediatri coinvolge anche l’ospedale di Taranto e Asl, per garantire la sicurezza dei neonati, oggi ha annunciato la riorganizzazione dei percorsi assistenziali, attivando, per i casi più gravi, la collaborazione con il Policlinico di Bari. Le nuove norme pensionistiche, con un alto numero di medici che giungono all’età della quiescenza, e le borse di studio di specializzazione sempre più ridotte, hanno portato, spiega Asl Taranto, ad “una forte carenza dei medici specialisti”. Tra le specializzazioni che soffrono di più, c’è la pediatria. Asl riferisce che, secondo uno studio indipendente della fine del 2019, senza un’adeguata programmazione e i necessari correttivi, nei prossimi 5 anni, negli ospedali italiani, mancheranno all'appello 2.000 pediatri. La situazione è complicata già ora, si evidenzia, con una seria difficoltà da parte di tutti gli ospedali di reperire medici specializzati in pediatria. L’ospedale Santissima Annunziata di Taranto, avverte Asl,si trova nella stessa situazione degli…
La Puglia avvia la produzione di Dpi, dispositivi di protezione individuale – mascherine chirurgiche, mascherine FFP2 e FFP3 anche con valvola, camici, calzari, tute, copricapo – nello stabilimento di proprietà della Regione. La fabbrica, la prima pubblica in Italia, è in grado di produrre a regime 30 milioni all’anno di mascherine chirurgiche, 15 milioni di FFP2 e 15 milioni di FFP3. Lo stabilimento è l'ex Ciapi di Bari in via Corigliano, nella sede che fino a pochi mesi fa ospitava alcuni uffici regionali. 
“Dobbiamo ricordarci che l’estate oltre che un periodo dedicato alle vacanze e al riposo, è anche un periodo difficile per chi ha bisogno”. Comincia così l’appello lanciato dal sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, a favore della donazione del sangue. Con lui, a Palazzo di città, i rappresentanti delle associazioni dei donatori. “È un problema importante per il nostro territorio - ha detto il sindaco - e quasi la metà dei cittadini pugliesi che soffrono di thalassemia, sono tarantini. Sono nostri fratelli, nostre sorelle”. Ogni giorno - ha aggiunto -, anche sotto 40 gradi all’ombra, troviamo il tempo di andare a fare benzina per le nostre macchine. Non possiamo non trovare il tempo e non capire il problema di questi nostri fratelli e sorelle, amici, trovare dieci minuti e andare a fare una donazione". "Servono centinaia di sacche ogni mese - ha proseguito Melucci - per tenere in sicurezza la vita…
Più di 1000 dipendenti di Asl Taranto, percepiranno ad agosto un premio di circa 2000 euro per aver contrastato in prima linea il Covid 19 tra marzo e maggio di quest’anno. Lo annuncia Asl Taranto. In piena emergenza pandemica, Asl Taranto, seguendo le indicazioni della Regione Puglia, ha in pochi giorni individuato e allestito il presidio ospedaliero Moscati quale ospedale Covid. Nella struttura Covid, “come in altri contesti aziendali - spiega Asl Taranto -, molti operatori hanno fronteggiato il virus dando prova di non comune dedizione e impegno”. In una seconda fase, si aggiunge, la Regione Puglia e i sindacati regionali hanno concordato il riconoscimento del premio Covid, “calcolato in base al grado di esposizione al rischio”. Oggi Asl Taranto ha incontrato i sindacati “per individuare gli altri operatori aventi diritto, oltre quelli di fascia A, cioè i più esposti”. Ma i rappresentanti del comparto di Cgil, Cisl e Uil,…
Tra Asl Taranto e sindacati Cgil, Cisl e Uil della Funzione pubblica “avrebbe dovuto tenersi oggi un incontro per discutere della riorganizzazione di alcune attività sanitarie e per riprendere il confronto sui criteri di erogazione del premio Covid, giusto riconoscimento ai tanti sanitari dei reparti in prima linea durante l'emergenza pandemica”. Invece “la sospensione di questo confronto, con la decisione di Cgil, Cisl e Uil di interrompere unilateralmente le relazioni sindacali, rischia di impedire, o ritardare, l'erogazione dei premi stabiliti a livello regionale proprio dalle organizzazioni sindacali”. Così Asl Taranto replica alle accuse lanciate oggi in una conferenza stampa da Cgil, Cisl e Uil Funzione pubblica, che hanno indetto uno sciopero per il 10 agosto con manifestazione davanti alla sede Asl Taranto. 
 Una biopsia cerebrale con l’ausilio di una tecnologia robotica all’avanguardia, chiamata Stealth Autoguide, a paziente completamente sveglio, è stata eseguita questa mattina nell’ospedale di Taranto, Santissima Annunziata, in Neurochirurgia. "Si tratta della prima volta che un intervento di questo tipo, con questa tecnologia, viene eseguito in Puglia, e una delle prime volte in Italia su paziente adulto", spiega Asl Taranto. L’utilizzo di questa nuova tecnologia ha permesso all’equipe chirurgica, guidata dal direttore Giovanni Battista Costella, “di robotizzare la manovra di allineamento alla traiettoria pianificata pre-operatoriamente su un neuronavigatore Stealth Station di ultima generazione, già in dotazione alla Neurochirurgia". "L’allineamento robotico - aggiunge la Asl - permette di seguire scrupolosamente la traiettoria chirurgica pianificata in precedenza in modo da evitare di ledere vasi sanguigni e strutture cerebrali e permettendo di raggiungere la lesione, cioè il target, con una precisione submillimetrica”. Per Asl Taranto, “ulteriore vantaggio di tale metodica robotica è costituito…
Pagina 10 di 30