Am Investco, la nuova società di Arcelor Mittal che gestisce l’Ilva, si presenta ai media. Il 7 novembre, alle 12, nello stabilimento di Taranto, Matthieu Jehl, ad di Am Investco, terrà la conferenza stampa “di presentazione dei piani industriale e ambientale e della squadra di manager”. L'incontro con i giornalisti è stato convocato sette giorni dopo il subentro formale di Arcelor Mittal alla guida dell’Ilva. Sebbene i manager della multinazionale che ha vinto a giugno 2017 la gara di aggiudicazione, siano ormai da diverse settimane a Taranto ed abbiano già incontrato i sindacati per i confronti sull’organizzazione del lavoro e gli organici, è dall’1 novembre prossimo che decorrono le 10.700 assunzioni che Mittal si è impegnato a fare dall’Ilva in amministrazione straordinaria, 8.200 delle quali riguardano lo stabilimento di Taranto. L’1 novembre è quindi la data che segna ufficialmente l’avvento dell’era Mittal per l’Ilva che, dopo la gestione dello Stato,…
Arcelor Mittal ha consegnato ai sindacati metalmeccanici per l’Ilva di Taranto il quadro di dettaglio dell’organico di stabilimento in data odierna che costituisce anche la forza che sarà occupata dall’1 novembre. Si tratta di un aggiornamento rispetto al prospetto precedente, consegnato nei giorni scorsi. Allora fu infatti fornito un quadro per macroaree di attività. Stavolta, invece, si tratta del dettaglio reparto per reparto. “Ma il bilancio complessivo non è cambiato, alla fine sono sempre 8200 le unità che Arcelor Mittal, tramite Am Investco, assumerà a Taranto dall’Ilva in amministrazione straordinaria con la formula del distacco temporaneo dall’1 novembre prossimo” spiega Antonio Talò, segretario Uilm Taranto. Dal prospetto di oggi si evince che nel comparto altoforno e sinterizzazione, comprese manutenzione e funzioni di staff, ci saranno 717 addetti, nelle centrali di manutenzione e pezzi di ricambio 1312 addetti, di cui 799 nelle officine centrali di manutenzione meccanica e 287 nelle officine…
Le dichiarazioni di Michele Scarinci (nella foto) segretario regionale uscente. Si svolgerà venerdì 26 ottobre a partire dalle ore 9.30 nella sala congressi della Masseria Amastuola in provincia di Taranto (coordinate in QR Code nell’invito allegato) alla presenza di centinaia di delegati e numerose personalità istituzionali regionali e provinciali. Si tratta del Congresso che porrà l’accento sulle tutele ancora poco esercitate nei territori regionali che pure vedono un forte incremento nel PIL prodotto dall’agricoltura e dall’agro-industria – dice Michele Scarinci, segretario regionale uscente, a cui sarà affidata la relazione introduttiva. La difesa nel lavoro agricolo è, infatti, anche una battaglia di legalità che tende a sottrarre alle agro-mafie parte del ricavato che riviene dal mercato delle braccia – spiega Scarinci –e su cui chiediamo il massimo del sostegno dalle forze politiche, istituzionali e sociali di tutti i territori. All’appuntamento a cui sono stati invitati anche i sindaci a maggiore vocazione…
Nella Masseria Cappella hanno provato a fare le orecchiette. Cosa si prova a realizzare formaggi, produrre latticini, lavorare nella stalla? Lo hanno provato oggi sedici buyer turistici provenienti da tutto il mondo e ospitati nella Masseria Cappella dalla famiglia Trisolini. Impegnati dalla mattina a mettere le mani in pasta, a fare burrate, orecchiette, i buyer arrivati a Martina Franca grazie al travel meeting “Buy Puglia” organizzato dalla Regione, hanno provato cosa potrebbe essere l’esperienza in una masseria pugliese. “Siamo orgogliosi di essere stati scelti per il secondo anno consecutivo per ospitare una delegazione internazionale di operatori turistici” commenta Vincenzo Trisolini, giovane imprenditore “quest’anno abbiamo provato a migliorare l’esperienza dell’anno scorso inserendo alcuni dettagli in più. Ospitare qualcuno per noi significa offrire la possibilità di staccare la spina, prendersi davvero un attimo di pausa rispetto al mondo che corre in fretta. Qui in masseria si può provare cosa significa vivere nelle…
Su www.themeditelegraph.it, sezione Shipping del quotidiano Secolo XIX, è riportato un articolo che parla dei Piani organici dei Porti, riportando un cosiddetto “caso Taranto. Di seguito il link dell’articolo ed il suo contenuto integrale. http://www.themeditelegraph.it/it/shipping/shipowners/2018/10/22/giallo-dei-piani-dell-organico-porto-focus-QqIuO8z6Z40TzwKAD7oOjO/index.html Testo integrale dell’articolo. Genova - Ognuno fa come gli pare. In fondo le linee guida comuni non ci sono (le avrebbe dovute diramare il ministero) e così le Authority portuali vanno in ordine sparso. «Io l’ho sempre chiesto, in ogni sede: serve una cabina di regia, anche per rendere omogenei i criteri» spiega Andrea Appetecchia, l’uomo delle ricerche e della analisi di Istituto Superiore di Formazione e Ricerca sui Trasporti. Sul piano dell’organico porto invece il governo sta alzando bandiera bianca. La volontà politica è cambiata, da Delrio a Toninelli, e manca personale negli uffici. Così alcune Authority hanno preferito fare con le risorse interne, altre affidandosi a consulenze e poi c’è il caso Taranto.…
"Occorre adoperarsi tempestivamente per attivare tutti gli strumenti utili a superare l’attuale stato di disagio in capo alla popolazione pugliese, nonché a predisporre immediate misure di ristoro per gli ingenti danni in essere provocati dal maltempo". È quanto chiede il senatore pugliese Dario Stefàno (Pd) al Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, al capo della Protezione Civile e al Governo nazionale. "L’ondata di maltempo che da più di 36 ore avversa in Puglia, nel Salento e in alcune città in particolare, come Nardò, sta procurando danni ingenti e severi al territorio. Gli allagamenti, con picchi di acqua alta fino a 1,5 m nel solo Salento, oltre ad aver fatto crollare diversi sistemi di muretti che caratterizzano questo territorio - conclude Stefàno - stanno distruggendo i vigneti e le colture in campo mettendo in ginocchio quindi un comparto economico fondamentale del territorio".
SEQUESTRATI BENI PER 53 MILIONI DI EURO. Militari del Gruppo di Taranto hanno eseguito una ordinanza di applicazione di misure cautelari di arresti domiciliari, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Taranto, Dr. Benedetto Ruberto, nei confronti di sette persone, sei delle quali residenti nella provincia di Taranto ed una residente nella provincia di Avellino. I reati contestati sono quelli di associazione per delinquere finalizzata alla sottrazione di prodotti petroliferi all’accertamento ed al pagamento dell’accisa, truffa e falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico. Il provvedimento rappresenta l’epilogo diindagini, dirette dal dott. Lanfranco MARAZIA, Sostituto della Procura della Repubblica e co-delegate alla Guardia di Finanza e all’Ufficio delle Dogane di Taranto, che hanno consentito di individuare l’esistenza e l’operatività di una consolidata organizzazione criminale operante nel territorio jonico, la quale acquisiva la disponibilità di ingenti quantitativi di gasolio agricolo, proveniente da vari depositi ubicati anche fuori dal territorio regionale (prevalentemente…
Mister Panarelli: “Stiamo crescendo; vittoria che ci rende felici.” Cosimo Salatino: “Il giorno più bello della mia carriera.” Il Taranto espugna Torre Annunziata, batte 1-0 il Savoia e si porta a quota 14, in vetta al girone H di Serie D. La partita è stata maschia e combattuta ma i ragazzi di Panarelli hanno saputo calarsi perfettamente nella parte, disputando un primo tempo di spessore e una ripresa di sacrificio senza però andare mai realmente in difficoltà. Del resto, di fronte c'era il Savoia, squadra che sul campo amico non perdeva da oltre un anno. Al termine della gara mister Panarelli si presenta ai microfoni visibilmente soddisfatto: “Questa è una vittoria che ci rende felicissimi; abbiamo dimostrato maturità e margini di miglioramento che dovranno esprimersi in futuro. Sono soddisfatto della prestazione di tutta la squadra e in particolare degli juniores che oggi hanno preparato e realizzato il gol. Sono felice…
Il Sindaco di Castellaneta ricorda al Sindaco di Taranto di essere ancora in attesa di risposta da parte del candidato Melucci per un confronto sui programmi. Evidentemente oberato da mille impegni come primo cittadino del comune capoluogo il sindaco di Taranto non ha ancora trovato il tempo di risponderci. A poco meno di 2 settimane dalla Giornata elettorale fissata per il prossimo 31 ottobre Gugliotti scalda i motori e si prepara allo sprint finale ed entra nel vivo della campagna elettorale in vista del rinnovo della Presidenza della Provincia di Taranto. Eppure - ricorda il primo cittadino di Castellaneta - le questioni che attengono il rinnovo della massima assise provinciale sono di primaria importanza, anche in virtù di tutte le procedure che riguardano non solo le conferenze di servizio o le pratiche VIA relative alle discariche, ma anche a tutti quegli interventi che prevedono un ulteriore consumo del suolo. L’ascolto,…
Torna alla guida della segreteria generale l’uscente Paolo Peluso, Chiamati nuovamente al suo fianco i segretari Giovanni D’arcangelo, con delega all’organizzazione e alle politiche industriali, e Eva Santoro, con delega alle politiche sociali e di genere e all’immigrazione. E’ una segreteria che ha cominciato a lavorare su una prospettiva a medio e lungo termine per il lavoro di questa provincia – dice Peluso - non dimenticando mai, però, tutte le acuzie di un territorio che rischiano di cronicizzarsi senza una adeguata attenzione ai temi del lavoro non solo industriale, ma legati alle tante opportunità integrative che vanno dal Porto all’agroindustria, passando dal turismo, senza in chiave di economia ma anche lavoro sostenibile. Se una cosa è emersa con chiarezza dai contributi arrivati dai giovanissimi in questo congresso – dice Peluso - è che il concetto di felicità passa si dal reddito di un lavoro, ma anche dalla sua capacità di…
Pagina 8 di 342