Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator
Preferenze sui cookie
Giornale di Taranto - Cultura, Spettacoli & Società

Venerdì 7 luglio a Polignano a Mare il Premio Valore Donna alla biologa Barbara 

  Gallavotti e Sabato 22 luglio a Vieste il panel sul Credito Cooperativo con il Presidente del Gruppo Cassa Centrale Giorgio Fracalossi e il Presidente della Banca Emanuele di Palma”.

 

 

BCC San Marzano rinnova la partnership con il Festival del Libro Possibile, giunto alla sua XXII edizione dal titolo “Penso Positivo” per parlare di futuro, diritti, clima e legalità, sulle note dell’inno pop alla speranza pubblicato 30 anni fa.

Duecento cinquanta ospiti, presentati oggi in conferenza stampa a Roma presso il Ministero della Cultura, tra i più illustri esponenti nazionali e internazionali dei diversi campi del sapere si incontreranno nel corso del più grande evento culturale di piazza dell’estate italiana dal 5 all’8 luglio a Polignano a Mare e dal 18 al 22 luglio a Vieste. Scrittori, giornalisti, scienziati, magistrati, imprenditori, esponenti delle istituzioni, artisti si alternano fra presentazioni letterarie, lectio magistralis, dibattiti, tavole rotonde, interviste, performance e spazi dedicati ai giovani lettori con nomi di rilievo nazionale e internazionale come Pierferdinando Casini, Walter Veltroni, Francesco Rutelli, Vittorio Sgarbi, Luca Zaia, Umberto

 Galimberti e Massimo Recalcati, Carlo Cottarelli e Gianfranco Viesti, Oscar Farinetti, Nicola Gratteri, Pietro Grasso, Roberto Scarpinato,Erri De Luca, Diego De Silva, Sabina Guzzanti,Antonio Padellaro, David Parenzo,Marco Travaglio, Barbara Gallavotti, Antonella Viola, Vincenzo Schettini, Roberto Cingolani, Mario Tozzi, Albano Carrisi, Federico Palmaroli, Andrea Scanzi e tanti altri.

Quest’anno la BCC San Marzano raddoppia la sua presenza con la seconda edizione del Premio Valore Donna che sarà consegnato a Barbara Gallavotti, biologa, divulgatrice e giornalista scientifica, venerdì 7 luglio a Polignano a Mare. Si tratta di un riconoscimento dedicato a personalità femminili protagoniste di importanti innovazioni in campo letterario, scientifico, artistico e musicale. Un titolo pensato dalla Banca presieduta da Emanuele di Palma, che da sempre sostiene il ruolo delle donne

 in banca e vanta nella sua governance figure femminili in ruoli apicali.

Segue l’incontro a Vieste sabato 22 luglio con il panel dedicato al Credito Cooperativo insieme a Giorgio Fracalossi Presidente del Gruppo Cassa Centrale, Emanuele di Palma, Presidente BCC San Marzano ed Enzo Magista, Direttore di Telenorba.

 “È fondamentale il concetto di rete - ha commentato il presidente

Di Palma - Gli istituti, le fondazioni, gli operatori pubblici e privati devono aprirsi sempre più a sinergie e collaborazioni. Ognuno deve fare la sua parte, prima di tutto fissando obiettivi chiari da raggiungere che riguardino la collettività in cui l’impresa opera e abbiano riscontri concreti sul territorio stesso. In questa direzione si muove il sostegno che come banca da 7 anni diamo ad una manifestazione di grande rilievo culturale come il Libro Possibile: una buona pratica che ha costruito una rete virtuosa tra Comuni, Regione e player privati, non solo locali ma anche nazionali, dando un forte spinta allo sviluppo turistico della nostra Regione. Questo significa più gente che visita la Puglia e più gente

 potenzialmente interessata al patrimonio artistico e alle bellezze naturali del territorio”

Gli eterni personaggi delle fiabe vanno in vacanza, proprio come i comuni mortali. E salgono sulla giostra della fantasia con il «Luna Park delle Favole», lo spettacolo di animazione ludica che domani, mercoledì 21 giugno , apre la terza edizione della rassegna «In Cortile» ideata dal Crest in sette quartieri di Taranto, con sei proposte e quindici date sino al 19 luglio realizzate con il sostegno della Regione Puglia e del Comune di Taranto e in collaborazione con le parrocchie della città. L’obiettivo è offrire occasioni di socializzazione alle famiglie attraverso esperienze di gioia e svago nelle calde sere d’estate.

L’appuntamento inaugurale del 21 giugno (ore 19) è in largo San Gaetano, in città vecchia, luogo dove prenderà forma per la prima volta il «Luna Park delle Favole» ideato per il Crest da Sandra Novellino a quattro mani con Delia De Marco, che con Carla Lovero, Jlenia Mancino e Andrea Romanazzi ispirerà e coinvolgerà i più piccoli in brevi narrazioni partecipate, attraverso le quali reinventare storie e sfidarsi con mamma e papà. Un gioco al quale parteciperanno i personaggi più famosi delle favole, ai quali è stato concesso di svagarsi con nuovi amici in carne ed ossa al gioco del martello col lupo, al tiro al bersaglio sulle scarpette, alle torte in faccia all’orco, liberandosi così dalle pagine dei libri per una meritata vacanza.

Il «Luna Park delle Favole» farà il giro della città con altre quattro tappe, venerdì 23 giugno (ore 19) nella Parrocchia San Massimiliano Kolbe (Paolo VI), venerdì 14 luglio (ore 19) nella parrocchia Santi Angeli Custodi (Tamburi), lunedì 17 luglio (ore 19) nella parrocchia Sant’Egidio (Talsano-Tramontone) e, infine, martedì 18 luglio (ore 18) nel parco Cimino (Solito-Corvisea). Biglietti 3 euro, info e prenotazioni al numero 366.3473430 (attivo anche WhatsApp).

Tutti gli eventi della rassegna si svolgeranno in parchi naturali, giardini pubblici, piazzette e cortili, dove i bambini potranno fare nuove esperienze e trascorrere piacevoli e stimolanti momenti da condividere con tutta la famiglia. Il ventaglio di proposte è piuttosto ricco e comprende non solo animazioni ispirate al mondo delle fiabe e performance di teatro di figura, ma anche diversi spettacoli itineranti pensati per solleticare un’attenzione partecipata alla natura e all’ambiente.

 

La restante programmazione

A seguire, il programma della rassegna «In Cortile» prevede martedì 27 giugno(ore 17.30), a parco Cimino, lo spettacolo itinerante «Gli alberi di Pinocchio», una produzione dei Teatrini firmata da Giovanna Facciolo e ispirata a Carlo Collodi che andrà in replica mercoledì 28 giugno (ore 18.30) in villa Peripato (Borgo).

Uno spettacolo di pupazzi è, invece, «Mettici il cuore» di Nina Theatre ideato, diretto e interpretato da Pamela Mastrorosa che viene proposto lunedì e luglio (ore 20.30) nella parrocchia Sant’Egidio e, poi martedì 4 luglio (ore 19) nella parrocchia Santi Angeli Custodi e mercoledì 5 luglio (ore 20.30) nella parrocchia Regina Pacis (Lama).

Inoltre, al rapporto tra uomo e natura è dedicata la performance itinerante «Humana Foresta», in programma giovedì 6 luglio (ore 17 e ore 18) a Parco Cimino con Antonella Iallorenzi, che ha ideato lo spettacolo per la Compagnia Teatrale Petra con Raffaella Giancipoli, mentre una raccolta di fiabe della tradizione popolare materana ha ispirato il «Bestiario» che il Centro di arti integrate Iac presenta con Andrea Santantonio lunedì 10 luglio (ore 20.30) nella parrocchia Sant’Egidio e martedì 11 luglio (ore 19) nella parrocchia San Massimiliano Kolbe.

Chiuderà la rassegna la compagnia La Luna nel Letto con «La Dea del Cerchio», uno spettacolo sul tema dell’invidia diretto da Michelangelo Campanale e interpretato dall’autrice del testo, Marianna di Muro, in scena giovedì 13 luglio (ore 20.30), nella parrocchia Regina Pacis e mercoledì 19 luglio(ore 20.30) in largo San Gaetano.

Per questi spettacoli il costo del biglietto è di 5 euro.

Info teatrocrest.it

L’edizione 2023 appena conclusa ha registrato una grande partecipazione a tutti gli appuntamenti, importante visibilità mediatica, oltre 1milione e 300mila utenti raggiunti sui social, notevole partecipazione da parte di operatori e artisti e tutto esaurito delle strutture ricettive

 

Un’edizione straordinaria per Medimex, l’International Festival & Music Conference promosso da Puglia Sounds, il programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale regionale attuato con il Teatro Pubblico Pugliese, che si è svolta a Taranto dal 13 al 18 giugno. E a Taranto è prevista anche l’edizione 2024 che si svolgerà da mercoledì 19 a domenica 24 giugno.

 

“Medimex vuole dire Taranto e l’appuntamento è rinnovato dal 19 al 23 giugno 2024 – annuncia il presidente Michele Emiliano – quella appena conclusa è stata un’edizione speciale che ha registrato riscontri positivi unanimi da parte di pubblico, operatori e artisti. Anche quest’anno abbiamo puntato i riflettori su una città straordinaria che merita la grande attenzione di questi giorni. E abbiamo messo al centro la musica pugliese che continua a crescere anche grazie al Medimex. Il mio plauso va alla grande squadra del Teatro Pubblico Pugliese/Puglia Sounds che ha saputo costruire una manifestazione importante di rilievo internazionale che, anno dopo anno, si conferma punto di riferimento della strategia culturale della Regione Puglia”.

 

“La città gremita ed entusiasta è il miglior risultato che potessimo aspettarci dal Medimex – il commento del sindaco Rinaldo Melucci – Taranto in questi giorni risplendeva di musica e passione, abbiamo raggiunto il cuore di ogni persona che ha scelto di vivere con noi questa settimana così significativa, arrivata a culminare una programmazione che ha già messo la città al centro degli interessi culturali del Sud Italia. Ringrazio la Regione Puglia, attraverso tutte le sue articolazioni, per lo sforzo organizzativo e la precisa volontà di portare qui questa manifestazione. Ma ringrazio anche ogni artista, ogni tecnico, ogni rappresentante delle forze dell’ordine e ogni persona che, a vario titolo, ha consentito a questa macchina delle meraviglie di funzionare a perfezione. Torneremo il prossimo anno e sarà ancora più bello”.

 

“E’ stata un’edizione straordinaria, forse la migliore che abbiamo organizzato a Taranto – il commento di Cesare Veronico, coordinatore artistico Medimex/Puglia Sounds - Tutto ha funzionato alla perfezione, dai live degli headliner alle scuole di musica con una partecipazione ed un affetto da parte del pubblico che ci ha ripagato del lavoro frenetico di questi mesi. Tutti gli appuntamenti hanno registrato una grande partecipazione a partire dai concerti, che anche quest’anno ci hanno regalato emozioni indimenticabili. E penso anche alle lunghe file di spettatori davanti al Teatro Fusco per i racconti o alle sale gremite dell’Università per le attività professionali e di networking. Ringrazio tutta la squadra di Puglia Sounds che ancora una volta ha organizzato un festival impeccabile e Taranto che anche quest’anno ci ha accolti con grande affetto ed entusiasmo. Ci vediamo a Taranto per il prossimo Medimex”.

 

“Anche quest’anno Medimex è stato un grande successo – il commento di Paolo Ponzio, presidente Teatro Pubblico Pugliese – abbiamo realizzato un programma importante e variegato che ha riscosso un ottimo riscontro da parte del pubblico e degli operatori. Medimex, oltre ad esser uno straordinario festival musicale, è il risultato di un importante lavoro in sinergia tra enti e istituzioni che rappresenta un modello e garantisce il successo della manifestazione”.

 

“Questa edizione del Medimex a Taranto è stata davvero speciale. La città è vibrante, creativa, rivoluzionata e, per il nostro lavoro di brand del turismo a Taranto, è importante che tutti gli alberghi si siano riempiti” il commento di Luca Scandale, direttore generale di Pugliapromozione.

 

 

Grance successo per l’edizione appena conclusa che ha registrato grande partecipazione a tutti gli appuntamenti, sold out delle strutture ricettive di Taranto, importante visibilità mediatica e una copertura globale di più di 1milione 300mila utenti raggiunti sui social. Dati importanti che rivelano una lieve prevalenza di pubblico femminile e una fascia d’età mediamente compresa tra i 25 e 55 anni. Utenza social nazionale prevalentemente pugliese ma con alta interazione dalle regioni Lazio, Lombardia, Emilia-Romagna e Piemonte. Utenza social internazionale proveniente da (in ordine di copertura e interazione): Regno Unito, Spagna, Francia, Germania, Grecia, Stati Uniti, Portogallo, Svizzera, Belgio. Più di 400mila interazioni con i post e 300mila condivisioni. Circa 2mila stories condivise dagli utenti indicizzate tramite l’utilizzo dell’hashtag #Medimex2023. Oltre 300 gli operatori del settore che hanno partecipato alle attività professionali e di networking.

 

Indimenticabili ed emozionanti i live che hanno visto alternarsi sul palco della rotonda del lungomare Echo & the Bunnymen, Diodato, The Murder Capital, Skunk Anansie, Tom Morello e The Cult. Molto partecipati gli showcase allo Spazioporto dei pugliesi Vienna, Meschino, Lauryyn, Trevor, Leea Clem, Rosanna De Pace, Freud’s Fraud, Salento All Stars e Macro. Medimex quest’anno ha proposto anche appuntamenti dedicati al jazz e alla musica d’autore con Nuova Generazione Jazz, progetto promosso dall’Associazione I-Jazz con il sostegno del MiC, con i concerti dei jazzisti Aldo di Caterino, Satoyama, Simone Basile Quintet, Michele Bonifati Emong, Daykoda e Il Tenco Ascolta - nuovi cantautori crescono promosso da Club Tenco e Puglia Sounds con le esibizioni di Piero Luccarelli, Checco Curci, Massimo Tormen Alessia Tondo. Grande partecipazione anche per Kiko Loiacono A Memorial, dj set allo Spazioporto per ricordare il tour manager e produttore barese scomparso a novembre 2022. Teatro Fusco gremito per i Racconti Lou Reed Underground di velluto con Ernesto Assante, Gino Castaldo e Steve Hunter, Burt Bacharach. Il grande cuore della canzone con Ernesto Assante, Gino Castaldo e Simona Molinari, Drum Summit con Ernesto Assante, Tullio De Piscopo e Valentina Magaletti, Lucio Battisti: il compleanno della grande canzone italiana con Ernesto Assante, Gino Castaldo e i Baustelle e le regine della Black Music: da Tina Turner ad Aretha Franklin a Beyoncé con Gino Castaldo e Serena Brancale. Notevole la partecipazione alle mostre Perfect Day: Lou Reed e la New York di Andy Warhol, in programma sino al 9 luglio al MArTA, Museo Archeologico Nazionale di Taranto e Vintage Drum Show Medimex 2023, Antonio Di Lorenzo Drum CollectionGrande partecipazione anche per il Rito, l’Idea, il Mestiere ed il Sognoopera originale di Roberto Santoro e Blending Pixels realizzata per il Medimex. Sale gremite per le attività professionali e di networking che hanno portato a Taranto una prestigiosa rappresentanza del mercato musicale italiano per discutere di Music Commission, sostegno alle nuove generazioni, mercato del live, industria discografica, canzone d’autore, tutele e diritti, finanziamenti per l’industria discografica e musica al tempo di TikTok. Importante anche la partecipazione Puglia Sounds Musicarium, la scuola dei mestieri della musica che quest’anno ha offerto lezioni su come Creare un podcast da zero,Registrazione & MissaggioFonicaLive Show DesignVideo live per grandi eventi e Fotografiae per Medimex Music Factory, realizzato in collaborazione con Sony Music Publishing Italia che ha visto 23 giovani lavorare su produzione, topline, testi e, novità di questa edizione, colonne sonore per il cinema e le serie TV.

 

Link foto Medimex 2023 https://we.tl/t-BrkscsJG4Z

 

Medimex è un progetto Puglia Sounds, il programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale regionale attuato con il Teatro Pubblico Pugliese – Consorzio Regionale per le Arti e la Cultura, finanziato a valere sul POR PUGLIA FESR-FSE 2014/2020 il futuro alla portata di tutti Asse VI Azione 6.8 realizzato nell’ambito dell’accordo tra Teatro Pubblico Pugliese e Agenzia Regionale del Turismo Pugliapromozione, in collaborazione con Assessorato alle Politiche Giovanili Regione Puglia/ARTI con il sostegno di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori e con il contributo di Birra Raffo, birra ufficiale del Medimex, Taranto 2026 XX Giochi del Mediterraneo. Programma completo e informazioni www.medimex.it.

Per cinque giorni, da mercoledì 21 a domenica 25 giugno, Taranto sarà la capitale europea dello Swing: ballerini, appassionati e artisti giungeranno da tutto il mondo nel capoluogo jonico per partecipare al “Taranto Swing Festival”, manifestazione che, organizzata dall’Associazione “Be Swing” da un’idea del Direttore artistico Nicky Pezzolla, in soli quattro anni si è imposta a livello internazionale.

In questa quarta edizione sono previste numerose novità, mentre invariata è la formula che ne ha decretato il successo: in programma al Mon Rêve Ecogreen Resort i workshop di danza swing tenuti da alcuni dei più importanti insegnanti di danza del mondo, mentre in pieno centro a Taranto serate swing gratuite con concerti con le più importanti band italiane e artisti internazionali, il tutto “circondato” da tante iniziative per ricreare in riva allo Jonio l’atmosfera che regnava negli USA tra gli anni Trenta e Cinquanta.

 

Main sponsor del ‘Taranto Swing Festival’ 2023 sono Teleperformance Italia che anche quest’anno rinnova il convinto sostegno a questa manifestazione che produce passioni ed emozioni creando benessere, Gruppo Jolly Officine attenta allo sviluppo culturale del territorio e Associazione AiGi.

Sono partner del Festival Autoclub group, Programma sviluppo, Produttori di Manduria e Farmacie Alioth.

Sono partner tecnici della manifestazione Mon Rêve Ecogreen Resort, Kyma Mobilità, Tagarelli Assicurazione, Provinciali, Service Plus, La Lamiodda, Acqua Orsini, Fiorino Srl, Caffè Cristallo e Open Theatre.

Sponsor del ‘Taranto Swing Festival’ 2023 sono Metal tirrena, Castiglia, Italenergy, Feat, Marturano, Drago, Miccoli, GM garage, Arc Domus, Redorà, Immobiliare Cambiocasa, Ego Italiano, Costell Le Porte & Le Finestre, MusicalStore2005, Flagship Sky, Andriani abbigliamento, Estravaganza, Bluebay resort, Centrale del Latte, Gelateria del Ponte, 50 Brooklin, De Lauro Ottica, Farmacia Carano e Ortopedia Lorè.

Per cinque giorni, da mercoledì 21 a domenica 25 giugno, Taranto sarà la capitale europea dello Swing: ballerini, appassionati e artisti giungeranno da tutto il mondo nel capoluogo jonico per partecipare al “Taranto Swing Festival”, manifestazione che, organizzata dall’Associazione “Be Swing” da un’idea del Direttore artistico Nicky Pezzolla, in soli quattro anni si è imposta a livello internazionale.

In questa quarta edizione sono previste numerose novità, mentre invariata è la formula che ne ha decretato il successo: in programma al Mon Rêve Ecogreen Resort i workshop di danza swing tenuti da alcuni dei più importanti insegnanti di danza del mondo, mentre in pieno centro a Taranto serate swing gratuite con concerti con le più importanti band italiane e artisti internazionali, il tutto “circondato” da tante iniziative per ricreare in riva allo Jonio l’atmosfera che regnava negli USA tra gli anni Trenta e Cinquanta.

 

Main sponsor del ‘Taranto Swing Festival’ 2023 sono Teleperformance Italia che anche quest’anno rinnova il convinto sostegno a questa manifestazione che produce passioni ed emozioni creando benessere, Gruppo Jolly Officine attenta allo sviluppo culturale del territorio e Associazione AiGi.

Sono partner del Festival Autoclub group, Programma sviluppo, Produttori di Manduria e Farmacie Alioth.

Sono partner tecnici della manifestazione Mon Rêve Ecogreen Resort, Kyma Mobilità, Tagarelli Assicurazione, Provinciali, Service Plus, La Lamiodda, Acqua Orsini, Fiorino Srl, Caffè Cristallo e Open Theatre.

Sponsor del ‘Taranto Swing Festival’ 2023 sono Metal tirrena, Castiglia, Italenergy, Feat, Marturano, Drago, Miccoli, GM garage, Arc Domus, Redorà, Immobiliare Cambiocasa, Ego Italiano, Costell Le Porte & Le Finestre, MusicalStore2005, Flagship Sky, Andriani abbigliamento, Estravaganza, Bluebay resort, Centrale del Latte, Gelateria del Ponte, 50 Brooklin, De Lauro Ottica, Farmacia Carano e Ortopedia Lorè.

Appuntamento con l’arte di Mariolina Morciano, artista nota al grande pubblico come MaMo, con l’inaugurazione della  “Galleria DARTE” domenica 18 giugno 2023 alle ore 20.30 in via Costantinopoli 36 a Pulsano.

Uno spazio d’arte moderna e contemporanea aperto di sera, pronto ad accogliere tutti coloro che apprezzano la sua arte materica, i paesaggi cittadini, i territori astratti, i palazzi, le case. Ogni sera sarà possibile ammirare i quadri  ultra colorati, con guizzi improvvisi tesi ad approfondire l’ignoto o  le tele monocolore, di carta e gesso, pronte a guidare l’anima  nella profondità dell’io, quietamente ed  inesorabilmente.  Le opere della Morciano hanno sempre qualcosa di insoluto, pronto ad ispirare domande sul senso  della vita, ma non a darne risposta. Finestre di palazzi o  distese di bianco, di azzurro e di nero, come l’opera che raffigura la “Galleria DARTE” di MaMo. Guizzi improvvisi, ispirazioni notturne guidano le sue mani, sempre pronte a lavorare le tele.

La Morciano è relativamente giovane come artista, ha infatti iniziato a dipingere nel 2020 durante il lock down, ma i suoi successi sono stati strepitosi. Molti i premi nazionali ed internazionali ricevuti; l’ultimo, risalente a pochi giorni fa, l’ha vista protagonista a Firenze per la presentazione dell’Annuario internazionale d’arte contemporanea Artisti 23, giunto alla quinta edizione. L’annuario è accompagnato, quest’anno, da “Porto Franco le opere sdoganate da Vittorio Sgarbi”, un elenco di artisti contemporanei scelti dal grande critico d’arte, in vendita presso gli store Mondadori e online. La sua opera “Cattedrali” è presente sia nell’annuario che in Porto Franco.

All’inaugurazione saranno presenti il sindaco di Pulsano Pietro D’Alfonso ed esponenti della Giunta e del Consiglio Comunale e la prof.ssa Vincenza Musardo Talò, storico e critico d’arte, che apprezza particolarmente la profonda vena artistica della Morciano.

 

Diodato, Skunk Anansie, Echo & the Bunnymen, The Murder Capital, Tom Morello, The Cult, sono nel programma dell’edizione 2023 di Medimex che domani si apre a Taranto per chiudersi il 18. Si tratta del festival di musica che richiama migliaia di spettatori e che è promosso da Regione Puglia e Puglia Sound. Oggi c’è stata la presentazione a Taranto. “Ricordo quando decidemmo di portare Medimex a Taranto, non è stato semplice all’inizio ma si è dimostrata la scelta più giusta - ha dichiarato in una conferenza stampa il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano -. La città, che in questi anni ha recuperato serenità e autostima, oggi si identifica in Medimex. Questo vuol dire che noi dobbiamo essere consapevoli di chi siamo, di quello che siamo capaci di fare e dell’importanza di collaborare per fare in modo che le cose funzionino”. “Medimex è una specie di giuramento culturale che facciamo ogni anno per vedere se siamo fedeli a noi stessi, perché attraverso la cultura Taranto sta riprendendo in mano il proprio destino” ha rilevato Emiliano, “La musica è proprio un luogo di incontro e le canzoni sono dei ponti verso qualcun altro, un modo per avvicinarsi, per ritrovarsi, per riconoscersi”: lo ha dichiarato Diodato, tra i protagonisti dell’evento.

 

- \\\"Anche per capire in quanti hanno la stessa visione che hai tu,  questa è una cosa importante anche per sentirsi meno soli - ha detto Diodato -. Taranto è una città che ha bisogno di tanta musica, ha bisogno di tutte quelle situazioni culturali e non solo, che però in qualche modo rimettono in contatto con un’interiorità forte che ci contraddistingue, e ci fa in amare nel resto d’Italia e nel mondo”.

    “Siamo molto contenti che il Medimex sia stabilmente a Taranto, con una programmazione ricca che proietta la città verso palcoscenici importanti - ha rilevato Rinaldo Melucci, sindaco di Taranto -. Fa tutto parte di una strategia che abbiamo costruito con la Regione Puglia, cercando di coprire tutti gli spazi culturali attraverso il rafforzamento dei progetti esistenti, rilanciandoli in chiave nuova, andando incontro ai tanti nuovi turisti che affollano le nostre strade. Coltiviamo la prospettiva di fare di Taranto un hub delle diverse sensibilità culturali”. 

Diodato, Skunk Anansie, Echo & the Bunnymen, The Murder Capital, Tom Morello, The Cult, sono nel programma dell’edizione 2023 di Medimex che domani si apre a Taranto per chiudersi il 18. Si tratta del festival di musica che richiama migliaia di spettatori e che è promosso da Regione Puglia e Puglia Sound. Oggi c’è stata la presentazione a Taranto. “Ricordo quando decidemmo di portare Medimex a Taranto, non è stato semplice all’inizio ma si è dimostrata la scelta più giusta - ha dichiarato in una conferenza stampa il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano -. La città, che in questi anni ha recuperato serenità e autostima, oggi si identifica in Medimex. Questo vuol dire che noi dobbiamo essere consapevoli di chi siamo, di quello che siamo capaci di fare e dell’importanza di collaborare per fare in modo che le cose funzionino”. “Medimex è una specie di giuramento culturale che facciamo ogni anno per vedere se siamo fedeli a noi stessi, perché attraverso la cultura Taranto sta riprendendo in mano il proprio destino” ha rilevato Emiliano, “La musica è proprio un luogo di incontro e le canzoni sono dei ponti verso qualcun altro, un modo per avvicinarsi, per ritrovarsi, per riconoscersi”: lo ha dichiarato Diodato, tra i protagonisti dell’evento.

 

- \"Anche per capire in quanti hanno la stessa visione che hai tu,  questa è una cosa importante anche per sentirsi meno soli - ha detto Diodato -. Taranto è una città che ha bisogno di tanta musica, ha bisogno di tutte quelle situazioni culturali e non solo, che però in qualche modo rimettono in contatto con un’interiorità forte che ci contraddistingue, e ci fa in amare nel resto d’Italia e nel mondo”.

    “Siamo molto contenti che il Medimex sia stabilmente a Taranto, con una programmazione ricca che proietta la città verso palcoscenici importanti - ha rilevato Rinaldo Melucci, sindaco di Taranto -. Fa tutto parte di una strategia che abbiamo costruito con la Regione Puglia, cercando di coprire tutti gli spazi culturali attraverso il rafforzamento dei progetti esistenti, rilanciandoli in chiave nuova, andando incontro ai tanti nuovi turisti che affollano le nostre strade. Coltiviamo la prospettiva di fare di Taranto un hub delle diverse sensibilità culturali”. 

 

di Ingrid Iaci 


Una serata all\\\\\\\'insegna dell\\\\\\\'energia, dell\\\\\\\'armonia e della positività.

A qualunque età, la danza, oltre ad agevolare la flessibilità e migliorare l\\\\\\\'equilibrio psicofisico, aiuta a mantenersi in forma divertendosi.

A suon di note caraibiche, salsa , merengue, rueda, ma anche tango, burlesque e tanto altro, un nutrito gruppo di ballerini over 50 (o giù di lì) si è esibito ieri sera sul palcoscenico del teatro Padre Turoldo di Taranto, magistralmente guidati dai maestri Tina Pisanelli e Lillo Cossentino, titolari della scuola di ballo Krystall Dance, sita a Taranto in via Calabria.

La serata è stata presentata dalla showgirl Rossana Scudieri affiancata da Josè Cossentino, pluricampione di danza a livello nazionale ed internazionale.

Palpabile l\\\\\\\'emozione degli atleti, gremito il teatro che ha sostenuto i ballerini con scroscianti applausi, tutti meritatissimi.

Perché aldilà dello spettacolo, dell\\\\\\\'esercizio fisico e di tutti i numerosi benefici che un allenamento costante e disciplinato come quello che inevitabilmente è alle spalle di un\\\\\\\'esibizione come quella di ieri sera, vi è una indefinita quanto contagiosa quantità di energia positiva, di gioia di vivere dalla quale non è possibile rimanere immuni.

Una medicina che aiuta a superare i propri limiti come la timidezza ma anche un toccasana che aiuta ad affrontare con una marcia in più i momenti difficili della vita.

Da metà giugno a inizio settembre, cultura e libri ancora protagonisti allo Yachting Club, come ogni estate. Torna per il diciannovesimo anno consecutivo la rassegna ‘L’angolo della Conversazione’, diventata ormai uno degli appuntamenti immancabili del cartellone estivo tarantino. Il regista e scrittore Enrico Vanzina, lo psicoanalista Massimo Recalcati, il procuratore capo Nicola Gratteri, la professoressa Ilaria Capua e il giornalista scrittore Marcello Veneziani sono solo alcuni dei nomi attesi allo Yachting per l’edizione 2023 de “L’Angolo della Conversazione” arricchita, come ormai tradizione, dai concerti a cura dell’Orchestra della Magna Grecia e da un paio di spettacoli teatrali di cui uno scritto e diretto da Clarizio di Ciaula della Compagnia del Teatro Orfeo. I dettagli della rassegna sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa a cui, oltre ai titolari dello stabilimento Gianluca Piotti e Daniela Musolino, hanno preso parte i partner BCC San Marzano, Programma Sviluppo e Maldarizzi Automotive che da tempo sostengono la seguitissima iniziativa. Un ringraziamento anche ai partner tecnici Varvaglione, Palma Arredamenti e Valdo Spumanti, alla Jonian Dolphin Conservation, da sempre legata allo Yachting, e alle librerie Mondadori Bookstore, Ubik, Dickens e Mandese per la preziosa collaborazione. Anche quest’anno, ‘L’Angolo della Conversazione’ si fregia del patrocinio morale del Comune di Taranto. In rappresentanza dell’amministrazione era presente alla conferenza l’assessore ai lavori pubblici, Mattia Giorno.  

“Ripartiamo col solito grande entusiasmo, proponendo un’altra ricchissima edizione della nostra rassegna, che vedrà alternarsi allo Yachting Club nomi di spicco del panorama nazionale, ma anche autori tarantini, come Mariangela Tarì e Raffaella Fanelli -afferma Gianluca Piotti-. A questo proposito ricordo come nel lontano 2005 la nostra rassegna nacque proprio con l’idea di presentare autori locali e molti di questi hanno visto il loro esordio proprio sul nostro palco. Nel tempo si è ampliata diventando un contenitore culturale più completo e in grado di attirare anche nomi di fama nazionale. Tutto questo comporta un impegno oneroso, non solo in termini economici, ma a parte la passione per la letteratura e la cultura in genere,crediamo fortemente nel ritorno in termini di immagine e marketing delle nostre iniziative; infatti siamo fermamente convinti che la cultura sia un importante attrattore turistico e quindi economico. Infine, siamo orgogliosi che tantissimi nostri ospiti, negli anni, abbiano avuto l’opportunità di conoscere Taranto, il suo meraviglioso mare e il nostro modo di fare accoglienza”.

La cultura resta una delle colonne portanti della stagione estiva targata Yachting Club, ma il ventaglio di proposte dello stabilimento è davvero ampio. “L’Angolo della Conversazione è uno dei nostri fiori all’occhiello e riscuote sempre notevole successo, quel successo che ci convince a riproporre la rassegna ogni estate -dice Daniela Musolino-. Però vorrei ricordare che lo Yachting offre anche servizio di spiaggia e, nell’area attrezzata denominata Y Beach dedicata ai giovani con il famoso Barotto, la possibilità di praticare sport sulla sabbia come beach volley, beach tennis, beach soccer e il modernissimo Teqball. A questo proposito voglio annunciare che l’8-9 e 10 settembre si disputerà proprio sui nostri campi la 3^ edizione del Campionato Italiano interforze di beach volley maschile, femminile e misto, torneo in fase di definizione da parte del Ministero della Difesa. Ma non posso dimenticare l’intrattenimento musicale, i servizi di bar e ristorazione gestiti da Archi del Duca degli amici Damiano e Lucia e per la sera il rinnovato Lounge Bar Terrazza Puglieria. Infine desidero menzionare il nostro elegante B&B immerso nella pineta di San Vito”. 

La BCC San Marzano punta ancora forte su ‘L’angolo della Conversazione’. Il presidente Emanuele Di Palma crede tanto in questo tipo di iniziative. “La cultura è per la BCC San Marzano una mission da sempre, con l’obiettivo di favorire la crescita sociale ed economica del territorio in cui operiamo -spiega-. È il nostro impegno affinché tutto ciò di cui ci occupiamo abbia un impatto positivo sulla comunità. Con questo spirito rinnoviamo la partnership con lo Yachting Club per sostenere la nuova edizione dell’Angolo della Conversazione, in cui diverse forme d’arte incontrano la bellezza del nostro territorio, creando nuove opportunità di turismo e di sviluppo”. 

Anche Programma Sviluppo continua ad affiancare la rassegna culturale dello Yachting. Il direttore generale, Silvio Busico, spiega perché. “Programma Sviluppo ha puntato sulla promozione della lettura, precondizione per l\'acquisizione di ogni altro knowhow, per celebrare il 2023 Anno europeo delle competenze -evidenzia Busico-. Ciò rafforza la convinzione con la quale da sempre sosteniamo l\'Angolo della Conversazione salotto del libro nato come innovativo esperimento culturale ormai diventato punto di riferimento dell\'estate pugliese”. 

Ha voluto confermare il proprio apporto anche Maldarizzi Automotive. “La nostra è una realtà consolidata nel mondo della mobilità, attenta alla cultura, allo sport, al green, alla transizione dell’elettrico. Ma vogliamo fare di più: la crescita di un territorio deve passare necessariamente attraverso la promozione culturale, lo sviluppo sociale, un modo diverso di raccontare i luoghi in cui viviamo e la nostra gente -dichiara il Cavaliere del Lavoro Francesco Maldarizzi, Presidente della Maldarizzi Automotive-. Per tutti questi motivi siamo vicini a chi interpreta al meglio questa necessità di crescita comune e di innovazione, proprio come lo Yachting Club. Per noi è un periodo di traguardi e di festeggiamenti, anche grazie alla nuova apertura di una sede a Lecce, un ulteriore tassello dell’investimento della mia azienda che con la sua presenza nel Salento si estende adesso su tutta la Puglia e la Basilicata. A proposito di obiettivi raggiunti, nel 2022 abbiamo festeggiato i 50 anni di attività dello Yachting Club e quest’anno ci prepariamo per vivere insieme un’altra importante stagione culturale tra presentazioni di libri, concerti, rappresentazioni teatrali e spettacoli. Siamo da sempre attenti alla cultura, non solo dell’automotive: così saremo al fianco della rassegna 2023 per dare un contributo ai nostri clienti e ai nostri amici”. 

Pagina 9 di 68