Stampa questa pagina
Martedì, 17 Maggio 2022 19:39

SINDACALE/ RSU della Provincia di Taranto: “La musica è cambiata. Vogliamo una amministrazione più attenta ai bisogni dei dipendenti” In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Si è riunita questa mattina la rappresentanza sindacale della Provincia di Taranto, fresca di nomina, composta dai lavoratori Nicola Cavallo (CISL FP), Mariangela Fedele (UILFpl), Giacomo Abatematteo (UILFpl), Salvatore Cianciaruso (UILFpl) e Antonio Monaco (Fp CGIL).

 

Erano presenti anche i rappresentanti territoriali Tiziana Ronsisvalle della FpCGIL, Enrico Giannini, Responsabile Enti locali della CISL Cisl Fp Taranto e Brindisi e il Segretario Generale della CISL Fp di Taranto Brindisi Massimo Ferri.

Diverse le istanze dei lavoratori che, in sintesi, lamentano la mancanza di attenzioni della parte politica che, in questi anni, non ha mostrato particolare interesse per il personale dell’amministrazione di via Anfiteatro ridotto ormai al minimo storico in termini numerici.

La nuova Rsu ha rappresentato la necessità di rappresentare le istanze dei lavoratori dell’ente con una determinazione rinnovata anche su aspetti della vita lavorativa, apparentemente meno significativi, ma importanti per i lavoratori e a lungo trascurati come l’orario di lavoro o i buoni pasto.

 

Massimo Ferri nel suo intervento ha evidenziato che a marzo 2021 i piena emergenza sanitaria, ha sottoscritto con CGIL CISL e Uil il Patto per l’Innovazione e la Coesione sociale, necessario a sostenere il paese sul fronte economico  introducendo un elemento di equilibrio e di stabilità restituendo la fiducia necessaria anche attraverso il rinnovo e dei contratti del pubblico impiego, elemento indispensabile per cogliere le opportunità dei fondi europei.

 

 

Tutti e tre i rappresentanti territoriali hanno comunque convenuto sull’esigenza di procedere al più presto a ripianare gli organici dell’Ente Provincia senza i quali non sarà possibile realizzare le attività indispensabili.

 

Infine le RSU hanno invitato i colleghi ad una maggiore partecipazione anche in termini di proposte sui temi del lavoro e di stimolo al miglioramento delle condizioni di lavoro.

.

“La musica è cambiata” – hanno dichiarato i rappresentanti sindacali a chiusura dell’assemblea– l’amministrazione ora dovrà ascoltare i dipendenti.”

Ultima modifica il Martedì, 17 Maggio 2022 19:41
Giornalista1

Ultimi da Giornalista1