Giovedì, 20 Gennaio 2022 21:00

BILANCI/ Il porto di Taranto nel 2021 registra un aumento del traffico pari a +11,1% In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ha chiuso il 2021 con un aumento dei traffici dell’11,1 per cento il porto di Taranto. Lo evidenziano i dati dell’Autorità di sistema portuale del Mar Ionio, porto di Taranto. L’anno trascorso è stato di ripresa per lo scalo ionico dopo che il 2020 si era chiuso con un decremento sul 2019 del 12,9 per cento. In termini assoluti, nel 2021 c’è stato sul 2020 in aumento di 1.751.199 tonnellate di merci che sono complessivamente passate da 15.777.984 a 17.529.183 di tonnellate. Nei numeri globali, 14.027.713 tonnellate sono costituite da rinfuse solide e liquide. Cresciuti soprattutto gli sbarchi,  17,8 per cento, rispetto agli imbarchi,  3,7 per cento.

 

La maggiore movimentazione negli sbarchi ha riguardato le materie prime destinate alle industrie, tra rinfuse solide con 1.082.678 tonnellate e liquide 8.524.488 tonnellate. In aumento i container passati come teu da 5.512 a 11.841, con un aumento dell’11,1 per cento, ma bisogna considerare che solo a luglio 2020 il terminal container di Taranto é stato riattivato dal nuovo concessionario, il gruppo turco Yilport, dopo una fermata durata cinque anni (prima c’era Evergreen) e che anche il 2021 per il concessionario ha costituito una fase di avvio e di posizionamento nel mercato. Inoltre tra arrivi e partenze c’è stato un movimento di 1.977 navi, il 4,9 per cento in più, ma il dato nuovo è l’affermarsi nel 2021 del traffico croceristico a seguito dell’attività fissa inaugurata dalla compagnia MSC. Sono transitati dal porto di Taranto, grazie a MSC, 80.309 passeggeri e di questi 16.177 si sono imbarcati o sono sbarcati a Taranto. MSC ha confermato lo scalo a Taranto anche nel 2022 e nel 2023.