Mercoledì, 12 Gennaio 2022 16:35

TURISMO/ Coldiretti, con la pandemia in Puglia persi 600 milioni di euro In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Secondo uno studio di Coldiretti, il turismo pugliese avrebbe perso oltre 600 milioni di euro nel 2021 rispetto al periodo precedente alla pandemia. In particolare, un terzo delle perdite avrebbero colpito i consumi e di conseguenza 20mila tra ristoranti, pizzerie, trattorie ed i 900 agriturismi. Ad accusare il colpo della pandemia sono stati anche i settori del cibo del cibo di strada e dei souvenir agroalimentari delle vacanze. E’ quanto afferma la Coldiretti Puglia, in riferimento all’analisi elaborata sul movimento turistico nei primi nove mesi del 2021, sulla base dei dati divulgati dall’Istat, dai quali si evidenzia che le presenze dei clienti negli esercizi ricettivi sono in crescita rispetto al 2020 (+22,3%), ma restano sotto i livelli del 2019 (-38,4%). 

 

Sono queste le conseguenze, secondo Coldiretti, della crisi che ha colpito il turismo invernale che ha visto venire meno quasi del tutto i flussi stranieri e, in larga parte, anche il movimento turistico di prossimità, nell'ambito della stessa regione e da una regione all'altra. "Il turismo in Puglia impatta per 6,5 miliardi sui consumi finali, pari al 12,3% sui consumi totali – insiste Coldiretti - rappresentando una ricchezza straordinaria a cui contribuiscono anche gli agriturismi, come dimostrato dalla quota percentuale di soddisfazione nel rapporto con il territorio. Ai primi posti di gradimento c’è l’offerta di olio di qualità all’85%, di prodotti agroalimentari all’83, paesaggi e colori per il 75%, l’ospitalità al 72% e l’offerta vitivinicola al 70%". 

Letto 257 volte Ultima modifica il Mercoledì, 12 Gennaio 2022 17:07