Mercoledì, 01 Dicembre 2021 20:31

FABBRICA AL COLLASSO/ USB “disservizi alla centrale elettrica, bloccato l’80% dello stabilimento” In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

“Disservizi importanti alla centrale determinano il blocco di circa l’80% dello stabilimento siderurgico”. Lo dichiara stasera il sindacato Usb a proposito di Acciaierie d’Italia, ex Ilva, dopo aver ricevuto dall’azienda una comunicazione relativa agli impianti di Taranto. La centrale è quella elettrica ed approvvigiona di energia tutta la fabbrica. “Dunque - dice Usb -, ai reparti di cui già abbiamo comunicato la fermata solo due giorni fa (acciaieria 1, colate continue 1 e 5 e altoforno 4) si aggiungono acciaieria 2, agglomerato  e tutti gli altiforni”. Per Usb, “questo causa ovviamente l’aumento del numero dei lavoratori in cassa integrazione. Secondo le previsioni dell’azienda - rileva Usb -, il tutto dovrebbe rientrare domenica pomeriggio. Alla base del guasto alla centrale, ci sarebbe la mancanza di interventi di  manutenzione ordinaria e straordinaria”. “Rispetto alle fermate di acciaieria 1 e altoforno 4, riteniamo - conclude Usb - che dalla prossima settimana, come conseguenza anche della fermata di altri impianti, l’azienda arriverà a collocare in cassa integrazione fino ad un massimo di 5000 unità al giorno. Ciò significa che in tutta la fabbrica saranno in attività quotidianamente non più di 2.500 dipendenti”.