Lunedì, 09 Dicembre 2013 16:36

MONTEMESOLA - Interrogazione del consigliere regionale di SeL Alfredo Cervellera sul Centro semiresidenziale. In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Il consigliere regionale di SeL Alfredo Cervellera ha inviato un’interrogazione urgente a risposta scritta al presidente della Regione Puglia Nichi Vendola ed all’assessore regionale al welfare Elena Gentile, per far luce su “alcune irregolarità amministrative commesse dal Comune di Montemesola (TA) in merito alla destinazione finale del contributo di 40mila euro concesso dalla Regione Puglia per l’adeguamento funzionale dell’asilo nido comunale”. Il consigliere Cervellera rileva che è stato informato della vicenda da un consigliere comunale di Montemesola, che ha potuto riscontrare che il contributo di 40mila euro stanziato dalla Regione Puglia per la realizzazione del Centro semiresidenziale per anziani, disabili, minori a carattere sociale nel Comune in oggetto, è stato invece utilizzato per la ristrutturazione di un immobile adeguandolo funzionalmente ad un asilo nido comunale. Considerato che l’immobile fa parte della Scuola Materna non avrebbe potuto godere di finanziamenti regionali destinati a servizi sociali o sociosanitari e per di più nel comune di Montemesola non è mai esistito un asilo nido né è prevista una futura realizzazione. Alla luce di quanto riscontrato l’esponente di SeL chiede se per la Regione Puglia questa modalità di utilizzo dei propri fondi sia appropriata.
Letto 1300 volte