Giovedì, 10 Settembre 2020 18:32

CORONAVIRUS/ Un caso nell’indotto di ArcelorMIttal In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

 caso positivo di coronavirus nell’indotto ArcelorMittal di Taranto. Lo si apprende da fonti Asl. Si tratta di un dipendente della provincia di Brindisi. Sono stati effettuati anche 12 tamponi di controllo ad altri dipendenti e si è in attesa del responso di ulteriori tamponi. 

“Un operaio di una ditta non pugliese (del Nord Italia), che ha lavorato per soli 3 giorni (all’incirca 7-10 giorni fa) nei pressi dello stabilimento ArcelorMittal di Taranto, dopo essersi sottoposto a tampone rinofaringeo, è risultato positivo al Covid 19”. Lo precisa stasera Asl Taranto in relazione al caso riscontrato nell’indotto della fabbrica siderurgica. Per l’azienda sanitaria locale, “sono intervenuti gli specialisti del Dipartimento di Prevenzione, sottoponendo a tampone 14 persone che hanno condiviso l’attività professionale con l’operaio risultato positivo. Allo stato, 12 di essi sono risultati negativi. Relativamente ai restanti due lavoratori - aggiunge Asl -, si resta in attesa di conoscere i risultati del primo tampone”. Asl Taranto rende inoltre noto che “nella tarda mattinata della giornata odierna, è stata dimessa dal reparto di Malattie Infettive dell’ospedale “San Giuseppe Moscati” di Taranto una paziente guarita dal Covid-19, dopo che due tamponi avevano dato esito negativo. Al momento, risultano ricoverati presso il “Moscati” 28 pazienti Covid, nessuno dei quali è in terapia intensiva”.