Sabato, 22 Agosto 2020 08:15

EMERGENZE/Il pronto soccorso del SS.Annunziata di Taranto scoppia, guardia medica trasferita per garantire un rinforzo In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il pronto soccorso dell'ospedale centrale di Taranto, Santissima Annunziata, é gravato di lavoro, con lunghe attese ed un gran numero di codici verdi, ovvero situazioni non gravi, e Asl Taranto ha deciso di trasferire la Guardia medica di Taranto - detto servizio di continuità assistenziale - dalla sede autonoma di viale Magna Grecia, alla periferia della città, a locali attigui al pronto soccorso.  Questo per assicurare un rinforzo e allegerire il pronto soccorso dai casi meno urgenti. Il trasferimento é stato ufficializzato dal dg Asl Taranto, Stefano Rossi, in un incontro con gli operatori sanitari. Rossi afferma che il pronto soccorso a Taranto registra una media di 180 accessi giornalieri di cui 54 per cento codici verdi, 37 per cento gialli (livello superiore) e 7 per cento rossi (gravi). Invece la Guardia medica dall'1 al 20 agosto ha effettuato 19 visite domiciliari, in media una al giorno, ed una media di 8,6 visite ambulatoriali giornaliere per un totale di 172. Adesso lo spostamento della Guardia medica vicina al pronto soccorso vuole riequilibrare i carichi di lavoro ma soprattutto assegnare alla stessa Guardia medica tutte quelle prestazioni meno gravi ed urgenti di propria competenza che oggi invece finiscono col rivolgersi al pronto soccorso complicandone il funzionamento e la capacità di risposta. I sindacati hanno chiesto ad Asl Taranto una organizzazione sul modello Scap, Servizio continuità assistenziale pediatrica, e che in questa nuova riorganizzazione siano coinvolti anche i medici di Medicina generale. Asl Taranto si é riservata un approfondimento sul punto e intanto, tenuto conto della "indifferibilitá" ed "urgenza" di procedere al riassetto, sollecitato anche dalla Struttura di Medicina di emergenza e urgenza, ha invitato la direzione medica del Santissima Annunziata a individuare gli spazi in ospedale, vicini al pronto soccorso, dove ora trasferire la Guardia medica di Taranto.