Giovedì, 30 Aprile 2020 18:03

FASE 2/ Trasporto pubblico, strisce blu, isole ecologiche, cimiteri ecco cosa cambia a Taranto dal 4 maggio In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

A partire dal prossimo 4 maggio, il trasporto pubblico locale cambierà ancora pelle, adeguandosi soprattutto alla necessità di contingentare ulteriormente il numero dei passeggeri a bordo, senza dimenticare la sicurezza del personale, al quale giungono i ringraziamenti e l’apprezzamento dell’amministrazione comunale e del management aziendale per il lavoro svolto in questo periodo.

Ecco gli obblighi previsti per i passeggeri:

  • i passeggeri hanno l’obbligo di accedere solo da una delle porte (già oggi adeguatamente segnalate);
  • i passeggeri hanno l’obbligo di indossare la mascherina (suggeriti anche i guanti);
  • la discesa dal mezzo dovrà avvenire nel pieno rispetto delle regole segnalate, evitando assembramenti alle fermate e rispettando il distanziamento sociale;
  • l’utenza in procinto di salire dovrà attendere che sia completata la discesa degli altri utenti.

A bordo dei mezzi saranno montati pannelli in plexiglass per isolare gli autisti, segnalate le sedute e le aree interdette per consentire un adeguato distanziamento a bordo, con affissione di cartelli indicanti il numero massimo di passeggeri trasportabili e tutte le prescrizioni necessarie a limitare il rischio di contagio.

Sarà sospesa la vendita dei ticket a bordo, favorendo contestualmente tutte le alternative, anche digitali (app MyCicero), che saranno promosse attraverso campagne di comunicazione specifiche.

La prima conseguenza dell’applicazione di queste prescrizioni sarà la riorganizzazione delle corse. Non potendo trasportare più lo stesso numero di passeggeri, dal 4 maggio “Kyma Mobilità – Amat” predisporrà le variazioni del servizio.

«Tutti gli sforzi e le tutele introdotti dall'azienda e dall'amministrazione Melucci saranno vani – il commento del presidente Giorgia Gira –, se non ci sarà la piena collaborazione degli utenti. Il nostro impegno continuerà a essere mirato alla piena tutela delle esigenze dei cittadini, unitamente alla tutela della loro salute, così come operato nel corso dell’emergenza sanitaria di questi ultimi mesi».

 

Strisce blu, pulizia strade, isole ecologiche 

 

 

 

Il pagamento delle strisce blu è sospeso fino al 17 maggio. Sospesa fino alla stessa data anche la pulizia notturna meccanizzata delle strade, effettuata da “Kyma Ambiente – Amiu”, e la rimozione delle auto dalle zone interessate dal servizio.

 

Vengono riaperti dal 4 maggio, invece, i centri comunali di raccolta (CCR) e le isole ecologiche seguendo calendari e orari consultabili sul sito della società partecipata www.amiutaranto.it. Il personale impiegato nelle strutture provvederà a far rispettare le misure relative al distanziamento sociale, consentendo l’accesso solo a un numero contingentato di utenti, in giorni diversi e seguendo l’ordine delle iniziali del cognome dell’utente.

 

Nello specifico, l’accesso a CCR e isole ecologiche sarà garantito secondo questo schema:

  • -    lunedì: utenti con il cognome dalla A alla B;
  • -    martedì: utenti con il cognome dalla D alla C;
  • -    mercoledì: utenti con il cognome dalla E alla L;
  • -    giovedì: utenti con il cognome dalla M alla O;
  • -    venerdì: utenti con il cognome dalla P alla R;
  • -    sabato: utenti con il cognome dalla S alla Z.

 

Apertura cimiteri 

 

 

Il prossimo 4 maggio saranno riaperti i cimiteri cittadini di San Brunone (Tamburi) e Santa Maria Porta del Cielo (Talsano).

 

La Direzione Ambiente ha definito le modalità con le quali le strutture torneranno fruibili da parte della cittadinanza: gli ingressi saranno contingentati dal personale addetto, sarà obbligatorio il distanziamento sociale e sarà previsto un accesso differenziato per ditte e cittadini.

 

Si è ritenuto necessario attendere ancora qualche giorno al fine di garantire a tutti le migliori e più idonee condizioni di sicurezza e di igiene dei luoghi, nel rispetto di indicazioni e disposizioni fornite dai provvedimenti governativi e ministeriali.