Martedì, 11 Febbraio 2020 15:57

CALCIO / Testa di animale e scritta offensiva al direttore sportivo del Taranto FC In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

 La testa mozzata e sanguinante di un animale, con un cartello che riporta una scritta offensiva verso il direttore sportivo del Taranto calcio, è stata rinvenuta stamattina sul lungomare di Taranto ai piedi di un cippo commemorativo. La scritta recita: "Ds sporco barese". Ds è la sigla della carica di direttore sportivo, barese perché è di Bitonto il manager Vincenzo De Santis. Insieme al presidente del Taranto FC 1927, Massimo Giove, era stato già contestato da alcuni tifosi dopo la sconfitta in casa allo stadio Iacovone nel derby col Foggia. Il Taranto, che ha denunciato l'accaduto e parla di "gesto che non passerà inosservato", ha intanto chiesto alla Digos di avviare delle indagini "e cercare di risalire all'autore o agli autori di questo vile gesto". Una intimidazione analoga è stata rivolta a dicembre 2019 verso l'allora ds Gino Montella. Vicino allo stadio fu infatti trovato un manichino con una corda al collo e scritte offensive verso lo stesso Montella.