Lunedì, 10 Febbraio 2020 18:17

QUI GROTTAGLIE/ A marzo il Consiglio nazionale Fivi, in arrivo 40 vignaioli per incontri e degustazioni In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

 La Fivi, Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti, terrà a Grottaglie (Taranto) il suo consiglio nazionale. È stato annunciato oggi. I lavori si terranno l’1 marzo nel convento dei Cappuccini. Alla Fivi fanno capo oltre mille soci del territorio italiano. La gestazione della Fivi è iniziata nel 2006, due anni prima della costituzione. Presidente, rieletta nel 2019, è Matilde Poggi, vignaiola in Veneto. In occasione del consiglio nazionale a Grottaglie, in un evento collaterale ad hoc saranno presenti 40 vignaioli Fivi provenienti da Basilicata, Calabria, Campania e Puglia, i quali, si annuncia, “faranno conoscere ai visitatori - sommelier, esperti del settore, ma anche appassionati del mondo del vino – le proprie etichette, valorizzando l’etica e la filosofia green che accompagna la filiera di produzione del vino, in piena sintonia con il motto di Slow Food: buono, pulito e giusto”. “Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti,si sottolinea, “promuove la qualità e autenticità dei vini italiani e raggruppa viticoltori che coltivano le proprie vigne, imbottigliano il proprio vino, curando personalmente il proprio prodotto e vendendo tutto o parte del raccolto in bottiglia, con il proprio nome e la propria etichetta”.

    “Il vignaiolo Fivi - dichiara la Federazione nazionale - segue precisi criteri etici: rinuncia all’acquisto dell’uva o del vino a fini commerciali, limita l’uso di additivi inutili e costosi, concentrando la sua attenzione sulla produzione di uve sane. E le storie di 40 vignaioli indipendenti, dalla scelta etica di produzioni sostenibili al contributo per valorizzare il territorio, saranno le protagoniste della manifestazione di Grottaglie con oltre 150 etichette in degustazione”. Per Franco Peluso, della condotta Slow Food “Vigne e ceramiche” di Grottaglie, “insieme ai delegati regionali, abbiamo deciso di imbarcarci in questa avventura e portare a Grottaglie 40 vignaioli e far parlare direttamente loro e vivere le loro esperienze fatte di amore, impegno e tanta passione. La loro - afferma Peluso - è una figura centrale e un’alleanza tra i vignaioli e i consumatori è un obiettivo strategico dei Vignaioli Indipendenti”.