Lunedì, 23 Dicembre 2019 18:30

CALCIO/  Taranto: “ I rossoblu si regalano 3 punti sotto l’albero. Battuta la Fidelis Andria grazie a una rete di D’Agostino In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

 

 

 

 

Panarelli: “ Lavoreremo per accorciare la classifica, abbiamo meritato la vittoria.”


di Andrea Loiacono 

 

Il Taranto di mister Panarelli torna a vincere dopo 3 sconfitte e un pari e lo fa battendo per 0-1 fuori casa la Fodelis Andria in uno stadio “ Degli Ulivi” deserto a causa del divieto di trasferta per i tifosi tarantini e per la forte contestazione della tifoseria locale che a causa della grave crisi di risultati che attanaglia l’Andria coinvolta in zona play-out hanno disertato gli spalti. Mister Panarelli ha schierato il Taranto con il classico 4-2-3-1con Genchi recuperato in  extremis al centro dell’attacco e il ritorno di D’Agostino dopo le due giornate di squalifica. In difesa Benvenga preferito a Kosnic e Marino a sostituire l’ infortunato Ferrara sull’out mancino. Nell’Andria rientra sulla panchina il tecnico toscano Favarin che aveva iniziato la stagione il quale schiera la squadra con un 3-5-2 con l’ex attaccante rossoblù Yeboah al centro dell’attacco. In panchina l’ex fresco di passaggio all’Andria Nicola Lanzolla.

 

Parte bene il Taranto con un buon possesso palla e le giocate di Guaita e D’Agostino che appaiono subito in giornata. Il Taranto attacca e l’Andria cerca di difendersi come può. Intorno alla mezz’ora si sblocca la contesa; i rossoblù recuperano palla in difesa e partono velocemente in contropiede con Guaita che serve D’Agostino il quale da posizione centrale con un tiro preciso insacca. Il Taranto amministra il vantaggio fino all’intervallo.  Nella ripresa il Taranto parte forte con Oggiano che sulla corsia mancina converge e tira forte ma la sua conclusione viene bloccata da Segantini. Al 18’ invece l’occasione da gol è clamorosa, è lo stesso Oggiano che crossa al centro per Genchi che non trova la sfera, alle sue spalle sbuca Guaita che calcia a botta sicura ma Segantini è superlativo. Al 25’ esimo ancora Guaita ci prova dal limite ma la conclusione è alta. Nel Taranto entrano Matute e Kosnic per Oggiano e Guaita. A tempo quasi scaduto un tiro a giro di D’Agostino viene deviato in corner. Il match termina con 4’ di recupero.

 

Negli spogliatoi il tecnico Panarelli commenta così il successo: “ Un risultato importante, non vincevamo da un po’ di tempo e non è mai facile venire a vincere qui. Lo abbiamo fatto con merito imprimendo la nostra volontà e il gioco. Si tratta di un successo che ci consente di trascorrere delle festività in  maniera più sera e ricaricarci in vista del girone di ritorno. In questo momento la classifica dice che siamo lontani da quelli che erano i nostri obiettivi ma oggi abbiamo dimostrato di stare sul pezzo e crederci. In un campionato come questo con risultati e formazioni sorprendenti può accadere di tutto. Chiaramente noi dovremo fare meglio e per fare questo e migliorare questa situazione conosco solo una medicina che è quella del lavoro e del sacrificio.”

 

Obiettivo nell’analisi del match anche mister Giancarlo Favarin: “ Anche se noi avessimo avuto una classifica migliore questa per noi contro il Taranto sarebbe stata comunque una partita difficile,noi forse paghiamo anche troppo quello che sbagliamo. Abbiamo preso in occasione del gol una ripartenza sulla quale potevamo fare meglio. All’inizio abbiamo sofferto il Taranto e la loro qualità, dopo la squadra a mio avviso ci ha messo tutto l’impegno per cercare di raggiungere il pari però oggi non era semplice. Dobbiamo cercare di essere più propositivi e sbagliare meno passaggi; gli attaccanti non hanno trovato molti spazi. Con la sosta adesso avremo bisogno anche di altro, qualche acquisto ci servirà. Con la società abbiamo le idee chiare e sono fiducioso che possa arrivare qualcuno a darci una mano.”

Letto 165 volte